Home Sicurezza ed edilizia scolastica Edilizia scolastica, 855 milioni per la manutenzione straordinaria delle scuole superiori

Edilizia scolastica, 855 milioni per la manutenzione straordinaria delle scuole superiori

CONDIVIDI
webaccademia 2020

In arrivo altri fondi per l’edilizia scolastica in vista del rientro a scuola.

La Ministra dell’Istruzione ha firmato infatti il decreto con il quale vengono stanziati 855 milioni per il finanziamento di interventi di manutenzione straordinaria ed efficientamento energetico a favore di Province e Città metropolitane.

Il decreto è stato sottoscritto già anche dal Ministro dell’Economia e delle Finanze.

ICOTEA_19_dentro articolo

“Si tratta di un importante investimento che interessa le scuole secondarie di secondo grado e che è il punto di arrivo di un grande lavoro di coordinamento che è andato avanti, in questi mesi, tra la Presidenza del Consiglio dei Ministri, il Ministero dell’Istruzione e il Ministero dell’Economia e delle Finanze, con l’Unione delle Province d’Italia (UPI) e l’Associazione Nazionale dei Comuni Italiani (ANCI)”, spiega la Ministra Lucia Azzolina. “Stiamo lavorando per sbloccare tutte le risorse possibili. Sull’edilizia scolastica molto è stato fatto, ma c’è ancora tanto da fare. Gli investimenti ci sono, bisogna spendere velocemente e realizzare le opere”.

Il decreto andrà ora alla firma del Presidente del Consiglio e, subito dopo, con decreto del Ministro dell’Istruzione, saranno ripartite le risorse tra le Province e le Città metropolitane sulla base della popolazione scolastica, del numero degli edifici scolastici presenti sul territorio.

Gli Enti locali dovranno individuare e comunicare gli interventi che vorranno realizzare in via prioritaria.

Per accelerare l’attuazione di queste opere, anche alla luce dell’attribuzione dei poteri commissariali a Sindaci e Presidenti di Province e Città metropolitane previsti dal Decreto Scuola, nei prossimi giorni verranno fornite agli Enti locali le indicazioni operative per l’inoltro dei piani di interventi da attuare che verrà effettuato tramite apposito sistema informativo.

Preparazione concorso ordinario inglese