Home Attualità Educazione motoria alla primaria, Vezzali: “poche palestre, dobbiamo fare di più”

Educazione motoria alla primaria, Vezzali: “poche palestre, dobbiamo fare di più”

CONDIVIDI

La Sottosegretaria di Stato alla Presidenza del Consiglio con delega allo Sport, Valentina Vezzali, insieme al ministro dell’Istruzione Patrizio Bianchi, durante la conferenza stampa sull’educazione motoria nella scuola primaria, ha ribadito il suo pensiero sull’importanza dell’educazione motoria nelle scuole primarie.

L’ex schermitrice italiana ha affermato: “Questa è una data storica, dobbiamo lavorare di più affinché si radichi l’importanza dell’educazione motoria nelle scuole. Si tratta di un gioco, ma con delle regole dove si può crescere insieme senza distinzione alcuna”.

Icotea

La sottosegretaria ha anche affermato che c’è una grande mancanza di spazi idonei per mettere in pratica l’educazione motoria. Con poche palestre non si dà a tutti la possibilità di esercitare questo insegnamento. “Introduciamo questa figura – ha dichiarato Valentina Vezzali – nell’ottica che ci troviamo in un momento davvero importante ed epocale perché abbiamo la possibilità di rinnovare e innovare nella giusta direzione quello che deve essere il sistema scolastico”.

E aggiunge: “Ad oggi le palestre scolastiche sono molto spesso proprietà degli enti locali, ma ad oggi ne abbiamo pochissime e quelle che abbiamo il pomeriggio rimangono chiuse. Per questo coinvolgerà il ministro Bianchi e il sottosegretario Sasso perché ritengo fondamentale che le palestre dove ci sono devono essere utilizzate dagli studenti gratuitamente”.

RIVEDI LA DIRETTA