Home Archivio storico 1998-2013 Generico Far rispettare i diritti dei bambini: l’Unicef ci prova ancora

Far rispettare i diritti dei bambini: l’Unicef ci prova ancora

CONDIVIDI
  • Credion
Il rispetto dei diritti di ogni bambino: è il valore che anche quest’anno l’Unicef cercherà di introdurre nelle scuole italiane attraverso le iniziative Programma Scuola e Adottiamo un progetto”. Due iniziative che, a 18 anni dall’anniversario della Convenzione Onu sui diritti dell’infanzia, dimostrano quanto ancora ci sia da lavorare sul versante della solidarietà tra le nuove generazioni. 
La prima proposta è incentrata sul tema dei diritti dell’infanzia e dell’adolescenza: si chiamerà “Verso una scuola amica delle bambine e dei bambini” ed avrà l’obiettivo di prevedere un monitoraggio dell’effettiva applicazione della Convenzione Onu: una sorta di“termometro” per misurare in quale modo i princìpi in essa contenuti vengano vissuti all’interno della scuola e, contemporaneamente, per individuare le strategie per realizzarli.
“Adottiamo un progetto” rappresenta, invece, una campagna di sensibilizzazione e di raccolta fondi rivolta alle scuole che propone ai ragazzi un impegno attivo per contribuire alla realizzazione di progetti dell’Unicef in 6 Paesi in via di sviluppo (Angola, Benin, Rep. Dem. Congo, Eritrea, Libano e Malawi): chi aderirà potrà monitorarne le realizzazioni. In cambio l’Unicef metterà gratuitamente a disposizione una serie di percorsi didattici e una ricca gamma di materiali (pubblicazioni, video, poster) offrendo ad alunni e insegnanti l’opportunità di svolgere in aula riflessioni e attività sul tema dei diritti delle bambine e dei bambini, in Italia e nel mondo.
“L’esperienza trentennale dell’Unicef in tema di educazione allo sviluppo e ai diritti – ha detto il presidente dell’Unicef Italia Antonio Sclavi – ha visto consolidarsi sempre più il rapporto con il mondo della scuola. La scuola rappresenta per l’Unicef un importante veicolo per promuovere e realizzare i principi stabiliti dalla Convenzione Onu sui diritti dell’infanzia e per rendere i ragazzi soggetti attivi di un processo di cambiamento in senso partecipativo e solidale”.
Nel 2006-2007 quasi 4.000 istituti scolastici avevano aderito alla proposta didattica dell’Unicef e il programma di adozione di progetto aveva raccolto oltre 700 mila euro. Per divulgare le iniziative e i valori condivisi dall’Unicef, l’organizzazione ha inviato a tutte le scuole italiane la brochure Idee e materiali per l’anno scolastico 2007-2008.
 
Per maggiori informazioni o per aderire ai progetti Unicef Italia attraverso il modulo di adesione on line consulta il sito: http://www.unicef.it/flex/cm/pages/ServeBLOB.php/L/IT/IDPagina/1043