Home Ordinamento scolastico Giusto andare a scuola a 5 anni: lo dice il pediatra

Giusto andare a scuola a 5 anni: lo dice il pediatra

CONDIVIDI

“L’ingresso nel percorso scolastico primario anticipato potrebbe addirittura essere consigliabile, anticipando così l’attuale normativa che prevede la possibilità dell’inserimento nella scuola dell’Infanzia per chi ha compiuto i 6 anni di età entro il 30 aprile dell’anno scolastico di riferimento”: lo dice il pediatra, ordinario alla Libera Università Ludes di Malta, all’AdnKronos Salute.

 

{loadposition carta-docente}

Icotea

 

Secondo il pediatra “i nati dal primo maggio al 15 settembre, che compiranno dunque 5 anni prima dell’inizio dell’anno scolastico, potrebbero tranquillamente fare il loro ingresso in prima elementare”. Sì ai bambini anticipatari, dunque. “Del resto – precisa il pediatra – l’inizio della prima elementare a 6 anni non ha nessuna valenza psicopedagogica, ma si riferisce convenzionalmente alle Leggi Casati e Coppino risalenti agli anni ’50-’60 dell’800, il periodo dell’Unità d’Italia. I bambini nati nella fascia dal 1 maggio al 15 settembre che potrebbero a mio parere già andare a scuola sono 206 mila: non tutti però sono pronti – sottolinea il pediatra – e ritengo che dovrebbero andare in prima elementare solo quelli che hanno portato a compimento uno sviluppo superiore alla media, tale da non pregiudicare il loro apprendimento”.

“L’ingresso anticipato a scuola andrebbe comunque sempre valutato preventivamente con il pediatra – sottolinea l’esperto – il cui parere, in caso di dubbio, è più consigliabile di quello dell’insegnante. Anche perché il pediatra è stato definito dall’Organizzazione mondiale della sanità nel 1974 come ‘medico della crescita e dell’educazione’. Quindi – conclude – ha la competenza per dire se un bimbo può andare o meno in prima elementare anticipatamente”.