Home Graduatorie Graduatorie ATA, le FAQ della ‘Tecnica della Scuola’

Graduatorie ATA, le FAQ della ‘Tecnica della Scuola’

CONDIVIDI
  • Credion

Le FAQ della Tecnica della scuola sulle graduatorie del personale Ata.

Chi è il personale ATA ?

Il personale ATA è personale Amministrativo, Tecnico e Ausiliario delle istituzioni scolastiche.

Icotea

Sono i collaboratori scolastici, assistenti amministrativi e tecnici, guardarobieri, infermieri e cuochi.

Come vengono reclutati dalle scuole?

Ogni tre anni si riaprono le graduatorie nelle scuole e ci si può inserire tramite domanda.

Quando scade la domanda?

A partire dall’uscita dell’ordinanza i candidati avranno un mese di tempo per produrre la propria istanza.

Cosa vuol dire “terza fascia”?

Vuol dire che chi fa domanda alle scuole vuole concorrere per una supplenza.

Quando si potranno presentare le domande per l’aggiornamento delle graduatorie di terza fascia?

Siamo in attesa dell’Ordinanza ministeriale che dovrebbe aprire i termini per la presentazione delle domande per l’inserimento nelle graduatorie ATA per il triennio 2021/2024. A partire dall’uscita dell’ordinanza i candidati avranno un mese di tempo per produrre la propria istanza. Le graduatorie del triennio 2021/2024 sostituiranno integralmente le graduatorie del precedente triennio e saranno utilizzate per l’attribuzione delle supplenze nelle scuole.

Quali sono i profili professionali degli ATA e con quali titoli si può entrare in graduatoria?

Assistente Amministrativo (AA)

L’assistente amministrativo presta la sua attività all’interno degli uffici di segreteria e si occupa della parte documentale e burocratica dell’istituzione scolastica.

Qual è il titolo di accesso per l’inclusione in graduatoria?

Qualsiasi diploma di maturità rilasciato dalle scuole secondarie di secondo grado.

Collaboratore scolastico (CS)

Il Collaboratore Scolastico (ex bidello) collabora con i docenti, sorveglia gli alunni durante l’entrata, l’uscita e nell’arco della giornata scolastica, provvede alla pulizia dei locali ed è di aiuto ai disabili.

Qual è il titolo di accesso per l’inclusione in graduatoria?

Diploma o attestati di qualifica professionale triennale, attestati e/o diplomi di qualifica professionale triennali regionali, diploma di maestro d’arte, diploma di scuola magistrale per l’infanzia, qualsiasi diploma di maturità.

Collaboratore scolastico addetto all’azienda agraria (CR)

Il Collaboratore scolastico addetto all’azienda agraria presta la sua attività di aiuto alle professionalità delle aziende agrarie in ogni suo aspetto.

Qual è il titolo di accesso per l’inclusione in graduatoria?

Diploma di qualifica professionale: operatore agrituristico; operatore agro industriale; operatore agro ambientale.

Assistente tecnico (AT)

Svolge la sua attività come supporto ai docenti e agli alunni nelle attività di laboratorio nelle scuole di primo e secondo grado.

Qual è il titolo di accesso per l’inclusione in graduatoria?

Maturità corrispondente alle aree laboratoriali previste nel diploma stesso; comunque la corrispondenza tra il diploma e il laboratorio viene indicata nel contesto del bando.

Cuoco (CU)

Il cuoco è la figura professionale che opera presso gli istituti alberghieri dove insegna a cucinare e nei convitti e gli educandati occupandosi di preparare da mangiare per gli ospiti di tali istituti.

Qual è il titolo di accesso per l’inclusione in graduatoria?

Diploma di qualifica professionale di operatore ai servizi di ristorazione settore cucina.

Infermiere (IF)

L’Infermiere è la figura professionale che opera presso i convitti e gli educandati e si occupa della salute degli alunni e di tutto ciò che implica tale aspetto.

Qual è il titolo di accesso per l’inclusione in graduatoria?

Laurea in scienze infermieristiche o titoli equipollenti riconosciuti tali dal Decreto Ministero della Sanità del 27 luglio 2000.

Guardarobiere (GU)

Il Guardarobiere opera presso i convitti e gli educandati e si occupa della conservazione e della custodia del corredo degli alunni.

Qual è il titolo di accesso per l’inclusione in graduatoria?

Diploma di qualifica professionale di operatore di alta moda.

C’è un limite d’età per la presentazione della domanda?

L’età non deve essere inferiore ad anni 18 e non superiore ad anni 67 al 1° settembre 2021.

Quale diritto dà l’inserimento in graduatoria di terza fascia?

La graduatoria di terza fascia da diritto soltanto alle supplenze nelle scuole prescelte all’atto dell’iscrizione; quando si raggiungono ventiquattro mesi di servizio effettivo presso le scuole statali come supplente in un determinato profilo, al successivo triennio si ha diritto a essere iscritto alla prima fascia con la conseguente cancellazione della graduatoria di terza fascia.

Come si dovranno produrre le domande?

Le domande debbono essere prodotte unicamente in modalità telematica attraverso l’applicazione POLIS, https://www.istruzione.it/polis/Istanzeonline.htm previo possesso delle credenziali SPID, o in alternativa, di un’utenza valida per l’accesso ai servizi presenti nell’area riservata del Ministero dell’Istruzione con l’abilitazione specifica al servizio “Istanze on Line (POLIS)”.

In quante scuole si potrà essere inseriti in graduatoria?

La domanda di inserimento, per via telematica, è unica per tutti i profili professionali richiesti ed è indirizzata ad una istituzione scolastica scelta dall’aspirante per la valutazione dell’istanza.

Nella domanda si potranno indicare 30 istituzioni scolastiche (compresa quella destinataria dell’istanza) della medesima ed unica provincia. Alla domanda è allegata, a pena di esclusione, una copia fotostatica di un documento di riconoscimento dell’aspirante candidato in corso di validità. Le singole graduatorie di terza fascia saranno stilate a cura del Dirigente dell’istituzione scolastica destinataria della domanda, anche se nella sua scuola non vi operi quel determinato profilo.

Quali sono i titoli di valutazione che aggiungono punteggio al titolo di accesso?

Nell’allegato A, tabella di valutazione della terza fascia, allegata all’Ordinanza ministeriale in fase di emanazione, vengono espressi i punteggi dei Titoli culturali e i Titoli di servizio riconosciuti come aggiuntivi al titolo di accesso alle graduatorie. Nell’allegato A si trovano le tabelle A/1 (Tabella di valutazione dei titoli relativa alle graduatorie di circolo e di istituto per le supplenze di assistente amministrativo); A/2 (Tabella di valutazione dei titoli relativa alle graduatorie di circolo e di istituto per le supplenze di assistente tecnico, di cuoco, di infermiere); A/3 (Tabella di valutazione dei titoli relativa alle graduatorie di circolo e di istituto per le supplenze di guardarobiere); A/4 ( Tabella di valutazione dei titoli relativa alle graduatorie di circolo e di istituto per le supplenze di addetto alle aziende agrarie); A/5 (Tabella di valutazione dei titoli relativa alle graduatorie di circolo e di istituto per le supplenze di collaboratore scolastico).

Ci sono cambiamenti nei titoli di valutazione rispetto a quelli delle graduatorie precedenti?

Non sono stati apportate modifiche sostanziali ai punteggi rispetto al passato triennio 2018/2021.

Cosa debbono fare gli aspiranti già inseriti in graduatoria nel trienno precedente?

Gli aspiranti, già inseriti nelle graduatorie del precedente triennio, devono presentare domanda di riconferma se non hanno altri titoli o servizio da dichiarare, nel caso contrario debbono chiedere l’aggiornamento del punteggio, se invece vogliono cambiare la provincia devono chiedere la cancellazione della provincia in cui erano inseriti nel triennio precedente e l’iscrizione nella graduatoria della provincia prescelta.

Se un aspirante, inserito nella graduatoria permanente o negli elenchi provinciali a esaurimento, decidesse di cambiare provincia deve produrre domanda di depennamento da dette graduatorie per essere inserito nella graduatoria di terza fascia della nuova provincia prescelta (cfr. art. 4 O.M.).

Chi convoca per l’eventuale supplenza?

Gli aspiranti sono convocati, in ordine di punteggio, dai Dirigenti scolastici delle scuole dove hanno prodotto la domanda. Gli aspiranti sono interpellati per eventuali supplenze, le scuole ne riscontrano la disponibilità o meno ad accettare la proposta di assunzione mediante messaggio di posta elettronica con tutte le informazioni riguardanti la supplenza offerta.

In quali casi l’aspirante è escluso?

Se manca anche solo uno dei requisiti indicati nell’Ordinanza Ministeriale o se non è rispettato quando indicato dalla stessa. All’esclusione della graduatoria l’aspirante può presentare reclamo entro dieci giorni o produrre ricorso giurisdizionale al giudice ordinario in funzione di giudice del lavoro.

LEGGI ANCHE