Home Attualità Grembiule obbligatorio, passo indietro o un modo per ristabilire i ruoli? Bussetti...

Grembiule obbligatorio, passo indietro o un modo per ristabilire i ruoli? Bussetti dice sì se la scelta è condivisa

CONDIVIDI

Grembiule sì o grembiule no? Secondo il ministro dell’Istruzione, Marco Bussetti, è condivisibile l’iniziativa degli istituti scolastici che oggi decidono, per regolamento interno, di far indossare il grembiule ai propri alunni.

Il ministro: una cosa sulla quale si può riflettere

“Se la scelta del grembiule a scuola è condivisa e accettata dall’istituto è una cosa sulla quale si può anche riflettere sicuramente”, ha dichiarato il titolare del Miur.

Bussetti lo ha dichiarato, scrive l’Ansa, a margine del ‘Job & Orienta’ a Verona, rispondendo ai cronisti sul tema di un possibile ritorno dei grembiuli nella scuola primaria.

In mezzo alla notizia

L’utilità del ritorno all’antico

Il messaggio del ministro dell’Istruzione appare chiaro: qualora i docenti siano d’accordo, quella del grembiule obbligatorio è una iniziativa che ha anche un suo scopo educativo.

Anche, aggiungiamo noi, come conferma dei ruoli. Una necessità che, mai come in questo momento storico costellato da aggressioni verso gli insegnanti e riduzione della loro autorevolezza, potrebbe risultare utile.