Home Sicurezza ed edilizia scolastica I geologi: per la sicurezza nelle scuola manca persino il Fascicolo dei...

I geologi: per la sicurezza nelle scuola manca persino il Fascicolo dei fabbricati

CONDIVIDI

“Abbiamo un patrimonio edilizio scolastico vetusto di circa 42.000 scuole di cui il 60% costruite prima del 1974 e il 50% non ha il certificato di agibilità”, specifica il presidente dei geologi, Gian Vito Graziano.

Terzo mondo? Ci siamo quasi, mentre i ragazzi e il personale di molte scuole rischiano, al di là della semplice demagogia, l’integrità fisica.

Icotea

E infatti, periodicamente, a seguito di incidenti che coinvolgono alunni pe personale della scuola, si parla di metterle in sicurezza, ma poco in pratica viene fatto, come per certi versi è stato pure denunciato dalla trasmissione televisiva  di Rai3  

{loadposition eb-dirigente}

E l’associazione dei geologi, tiene a puntualizzare che in Italia il nostro “patrimonio edilizio è vetusto di circa 42.000 scuole, di cui oltre il 60% costruite prima del 1974, in situazione di permanente emergenza legata alla necessità sia di messa a norma, sia di manutenzione ordinaria e straordinaria”.

 E’ una ulteriore denuncia che Gian Vito Graziano, il Presidente del Consiglio Nazionale dei Geologi, lancia intervenendo sul tema della sicurezza nelle scuole; tema che viene  riproposto ancora una volta dalla cronaca.  

“In Italia 27.920 edifici scolastici sono in aree ad elevato rischio sismico  – ha proseguito Graziano , ricordando i dati del Rapporto elaborato dal CNG  –  4856 in Sicilia, 4608 in Campania , 3130 in Calabria , 2864 in Toscana , 2521 nel Lazio. Il 50% delle scuole non ha il certificato di agibilità ed il 60% è stato realizzato prima del 1974 anno delle prime norme antisismiche . Una buona parte degli edifici scolastici è stata costruita prima del 1900 ed alcuni furono costruiti per essere inizialmente destinati ad un uso diverso”.