Home I lettori ci scrivono Idonei TFA sostegno chiedono al Ministro misure straordinarie

Idonei TFA sostegno chiedono al Ministro misure straordinarie

CONDIVIDI

Egregio Ministro,
Noi aspiranti insegnanti di sostegno, risultati idonei al concorso pubblico per l’ammissione ai corsi di specializzazione per le attività di sostegno agli alunni con disabilità, presso l’Università degli Studi ‘Suor Orsola Benincasa’ di Napoli,

Viste le nostre precedenti richieste motivate nella lettera a Lei indirizzata tramite Pec, con
Protocollo n.12693 del Registro Ufficiale AOODGOS e Protocollo n. 27599 del Registro
Ufficiale AOODGPER, del 10/06/2019,

-Visto lo scenario attuale che attesta le esigenze di organico in merito al sostegno didattico,

ICOTEA_19_dentro articolo

Vista la sentenza Tar Lazio del 23 Aprile 2019, che ha ravvisato le incongruenze relative al
numero esiguo di posti per la frequenza dell’attuale ciclo di specializzazione a fronte di ben 51.107 insegnanti senza il prescritto titolo,

– Vista l’inaccettabilità della condizione in cui le Istituzioni Scolastiche, nonostante il
fabbisogno attuale, continuino di fatto a convocare docenti non specializzati per le attività di sostegno dalle Graduatorie di Circolo e di Istituto, mentre noi restiamo in attesa per mesi e per anni solo per esercitare il diritto a frequentare tale corso di specializzazione.

– Visto il diritto degli alunni e delle famiglie di alunni con disabilità ad essere affiancati da
personale specializzato adeguato, scongiurando dunque le condizioni di inadeguatezza che
sovente si verificano rispetto alle esigenze di tali alunni.

Si tenga in considerazione, altresì, che la attuale data di conclusione dei percorsi in periodo “non utile” dell’anno scolastico, impedisce di fatto la pronta utilizzazione del titolo di specializzazione, sfavorendo sistematicamente la messa a disposizione del docente neo-specializzato fino all’inizio del successivo anno scolastico (circa 6 mesi).

Da tali premesse, emerge chiara l’esigenza di nuove misure organizzative che possano riassestare tale percorso tanto delicato e di fondamentale importanza per le istituzioni scolastiche.

Pertanto, Egregio Ministro, in riferimento alla richiesta già presentata in precedenza, noi sottoscritti

CHIEDIAMO

– La tempestiva messa a bando, con provvedimento straordinario, di nuovi percorsi di
specializzazione, rivolti agli idonei dell’attuale ciclo (2019) non ammessi alla frequenza, da attivare

– in caso di impossibilità logistiche delle università in cui si è concorso – in nuove università che possano rispondere con una offerta formativa adeguata. Percorsi, che assicurino un inizio dei corsi entro Settembre 2019, garantendo una serena frequenza ed il conseguimento della specializzazione entro la fine dell’anno scolastico 2019/20. Il tutto, per una pronta immissione nelle attività scolastiche entro l’inizio dell’a.s. 2020/2021.

Restando a disposizione per un confronto utile alla predisposizione delle suddette condizioni, confidiamo nella Sua collaborazione e porgiamo.

 

Idonei “TFA Sostegno”