Home Didattica Il Sistema ITS a Fiera Didacta

Il Sistema ITS a Fiera Didacta

CONDIVIDI
  • Credion

Mancano pochi giorni alla Fiera Didacta Italia, che sarà online dal 16 al 19 marzo e anche per questa edizione il programma scientifico riserva alcuni eventi interamente dedicati agli Istituti Tecnici Superiori (ITS).

La centralità degli ITS durante Fiera Didacta li colloca in primo piano, come la nuova frontiera dell’intersezione tra formazione e mondo del lavoro. Sono strettamente integrati con il mondo economico e volti a valorizzare tanto il capitale umano quanto il sistema produttivo dei territori, si tratta infatti di segmento formativo che eroga percorsi terziari brevi e professionalizzanti. Quello degli ITS, inoltre, è un percorso il cui successo formativo e occupazionale si basa su reti formative stabili con settori produttivi strategici, sulla qualità dell’offerta formativa, proprio perché caratterizzata da una significativa presenza di docenti provenienti dal mondo del lavoro, oltre il 70%, e dal punto di vista didattico, da una forte connotazione laboratoriale. Gli ITS rappresentano un canale formativo in grado di fornire alle imprese i tecnici necessari per affrontare le nuove sfide della transizione ecologica e digitale, una vera e propria priorità nell’ambito della nuova programmazione comunitaria.

Icotea

Rilevante è il ruolo dell’Indire, che su incarico del Ministero dell’Istruzione, realizza e gestisce la banca dati nazionale ITS, si occupa del monitoraggio nazionale, conduce un’attività di ricerca per indagare gli elementi strutturali, organizzativi, didattici e di sviluppo praticati nei diversi ITS, per portarli a sistema in modo da avviare un processo di innovazione.

Gli eventi

Sono due gli eventi in calendario, che si occuperanno di ITS, un seminario e un convegno, entrambi venerdì 19 marzo:

Dalle ore 13:30 alle 15 seminario Che cosa farò da grande? Orientare oggi all’offerta post diploma istruzione tecnica superiore (ITS) e istruzione e formazione tecnica superiore (IFTS)
Il seminario è un’occasione per riflettere sul tema della didattica orientativa per lo sviluppo di nuove competenze di alto profilo in grado di rispondere alle richieste del sistema produttivo. Durante l’evento sarà proposto agli insegnanti della Regione Toscana un percorso di orientamento in uscita dalla scuola secondaria superiore e dalle scuole secondarie di primo grado, dando loro gli strumenti operativi in base alla didattica orientativa.
Il seminario sarà moderato da Maria Chiara Montomoli della regione Toscana e ospiterà Mirko del Grande, Direttore Fondazione ITS Prime – Meccanica,   Alessandro De Rosa, Responsabile Alta Formazione PIN S.c.r.l. Servizi didattici e scientifici per l’Università di Firenze Polo Universitario “Città di Prato” e Roberto Cutolo, USR Toscana

Dalle ore 17alle 19 convegno Gli ITS: modello formativo per l’Industria 4.0 e canale di successo per l’occupazione dei giovani
Il tema centrale sarà come gli ITS, con il loro modello formativo, stiano affrontando la sfida della nuova tecnologia industriale digitale, nota come Industria 4.0. Proprio per il suo contatto diretto con il cambiamento del lavoro e la sua innovazione, gli ITS appaiono essere il settore più coinvolto da questa sfida. Si discuterà anche dell’impatto delle tecnologie abilitanti 4.0 sul modello degli ITS anche in situazioni di distance learning.
Saranno presenti rappresentanti dei Ministeri dell’Istruzione, delle Regioni, del Ministero dello Sviluppo economico, di Confindustria, degli ITS e di Indire.

Come partecipare 

Le iscrizioni alla quarta edizione di Fiera Didacta Italia, il più importante appuntamento nazionale dedicato all’innovazione della scuola, sono aperte. Gli eventi saranno oltre 160 inseriti nel programma scientifico tra convegni, workshop immersivi e seminari su metodologie e strumenti per una didattica innovativa, organizzazione scolastica, discipline e curricolo. Per partecipare a Fiera Didacta 2021 è necessario registrarsi online, consultare il programma scientifico e selezionare le attività di interesse, completando la procedura con l’acquisto del biglietto direttamente sul portale, anche utilizzando la Carta del docente.

pubbliredazionale in collaborazione con INDIRE