Home Personale Iscrizioni 2020/2021, ci sono anche casi di pubblicità ingannevoli

Iscrizioni 2020/2021, ci sono anche casi di pubblicità ingannevoli

CONDIVIDI
webaccademia 2020

Nel nostro sistema scolastico nazionale è ormai di moda, un vero e proprio rituale di ogni anno scolastico, orientare le iscrizioni degli studenti alle classi prime attraverso il tradizionale Open Day.

Il 31 gennaio 2020 scadono i termini delle iscrizioni

Anche quest’anno, dunque, i moduli per l’iscrizione alle classi prime della scuola primaria e della secondaria di I e II grado potranno essere compilati dalle famiglie fino dalle alle 20.00 del 31 gennaio 2020. La procedura è sempre on line tramite il portale Iscrizioni on line del MIUR.

ICOTEA_19_dentro articolo

Open Day in cui si fa anche pubblicità ingannevole

Un liceo classico della provincia di Cosenza pubblicizza il Liceo coreutico, senza che abbia mai avuto approvato il Liceo musicale. Nella provincia cosentina, ci dicono alcuni Dirigenti scolastici del territorio, ci sono già due musicali e non ne hanno autorizzati altri ed uno dei due ha già chiesto il coreutico. La dirigente scolastica di tale Liceo classico spaccia l’autorizzazione dell’USR Calabria, che tra l’altro ha smentito tale autorizzazione, come via libera per avviare la sezione coreutica.

In un altro Liceo classico della provincia bruzia si spaccia un semplice potenziamento “Cambridge”, per liceo internazionale. È utile sapere che per avviare i Licei Internazionali ci vuole il riconoscimento Ministeriale, cosa che, a quanto pare, il Liceo cosentino non possiede.

Sempre in provincia di Cosenza spuntano Licei biomedici che non sono stati autorizzati dal Miur, si tratta di semplici potenziamenti che nulla hanno a che vedere con l’indirizzo del Liceo biomedico nazionale che vede il Liceo Scientifico Leonardo da Vinci di Reggio Calabria come scuola capofila.

Anche in Abruzzo ci sono casi di Licei biomedici non autorizzati dal Miur, ma che sono semplici curvature pensate autonomamente dalla singola scuola per fare concorrenza all’indirizzo autorizzato dal MIUR.

Ancora in Abruzzo risultano esistere Licei classici che in sede di orientamento pubblicizzano l’esistenza nei loro indirizzi del Liceo Europeo e del Liceo Internazionale, senza che il MIUR abbia lasciato nessuna autorizzazione.

Si tratta di orientamenti corretti e comprovati da legittime autorizzazioni del Miur oppure sono delle boutade autonomistiche per far iscrivere il numero maggiore possibile di alunni? Domanda retorica che ha una implicita risposta, ma che evidenzia anche il cattivo servizio che l’autonomia scolastica può produrre in fase di un giusto orientamento.

Preparazione concorso ordinario inglese