Home Archivio storico 1998-2013 Generico La tecnologia Ergo Sensor aiuta la buona postura dello studente al computer

La tecnologia Ergo Sensor aiuta la buona postura dello studente al computer

CONDIVIDI
  • GUERINI

Per uno studente, o per un qualsiasi altro professionista che operi nella  scuola, assumere una corretta postura durante le molte ore lavorative davanti al monitor di un computer è di fondamentale importanza, per aiutare il fisico a ridurre l’insorgere di particolari patologie, strettamente legate ai lavori d’ufficio o di studio. 
Le norme sulla sicurezza, per chi opera abitualmente al computer, affermano che il monitor deve essere posizionato centralmente e distante dagli occhi di circa 50-70 cm, mentre lo spigolo superiore deve risultare leggermente più in basso della linea degli occhi. 
Di recente la multinazionale Philips ha progettato un  nuovo monitor per computer, con tecnologia Ergo Sensor. Questa tecnologia è capace di correggere la postura degli operatori, studenti compresi,  mentre si trovano dinanzi ad esso. Il sensore incorporato nel monitor rileva la distanza pupillare, rilevando in questo modo  se l’utente è seduto all’interno della cosiddetta “zona ottimale”. Tutto ciò, implicherebbe la postura corretta di chi usa il computer, con evidenti vantaggi sulla propria salute. 
Infatti, attraverso alcuni messaggi visualizzati direttamente sullo schermo, il monitor è in grado di dare dei consigli per adottare la posizione corretta. La tecnologia Ergo Sensor non solo aiuta su come stare davanti al Monitor, ma determina anche un forte risparmio sulla bolletta elettrica, 
Tale risparmio è possibile per merito dell’azione di un secondo sensore, che disattiva  la retro-illuminazione del computer all’allontanamento dell’utente, per poi riattivarsi quando l’operatore si riposiziona davanti al PC. Il risparmio energetico dichiarato è pari a circa l’80%, un valore più che sufficiente per alleggerire i costi dei laboratori informatici e non, che gravano sui bilanci delle nostre scuole.