Home Attualità Mascherine a scuola, Bianchi: “L’anno prossimo solo se ci sarà bisogno, dipende...

Mascherine a scuola, Bianchi: “L’anno prossimo solo se ci sarà bisogno, dipende dalle condizioni”

CONDIVIDI

Vista la progressiva eliminazione di molte restrizioni anti Covid dovute al minor numero di contagi, al momento ci si interroga sulla possibilità di eliminare l’obbligo di indossare la mascherina tra i banchi di scuola dal prossimo anno scolastico. Dopo mesi di Dad la mascherina ha consentito agli studenti di tutta Italia di tornare in classe in sicurezza. Ma si tratta di una misura ancora necessaria?

Il ministro dell’Istruzione Patrizio Bianchi, presente al videoforum del Corriere.it di oggi 21 giugno, ha riflettuto sul tema, che attualmente è caldissimo. “La scuola è luogo di formazione al rispetto, dunque il prossimo anno si tornerà in presenza in sicurezza e responsabilità” ha rassicurato Bianchi. Quest’ultimo, però, non ha dato una risposta sicura a proposito dell’obbligo di mascherine a scuola. Il Ministero non ha ancora preso una decisione in merito e a quanto pare avrebbe intenzione di aspettare e capire come agire in base al corso degli eventi.

Icotea

“Mi vedo regolarmente con il ministro Speranza e il dottor Brusaferro, che sono deputati a prendere le decisioni in materia sanitaria: noi siamo determinati per un ritorno in presenza e in sicurezza, le condizioni le vedremo” ha aggiunto il ministro. L’intenzione di Bianchi è quindi quella di garantire un’esperienza scolastica quanto più vicina alla normalità agli studenti del prossimo anno scolastico. L’incognita contagi, però, c’è sempre. Per questo il ministro preferisce non dare istruzioni sicure adesso.

“Credo che la mascherina sia una forma di rispetto nei confronti dell’altro: se viene presa così, saranno tutele che verranno prese laddove ce ne sarà bisogno” ha concluso il ministro dell’Istruzione. Quest’ultimo quindi non esclude possibili cambi di rotta e lascia le porte aperte alla necessità di mantenere l’obbligo di mascherine tra i banchi.

Resta da vedere quali saranno le reazioni a queste parole di Bianchi, da più parti accusato di agire tardivamente e di essere fin troppo indeciso nel momento di prendere decisioni a proposito di mascherine a scuola. Nel caso più recente, quello relativo alla maturità 2022, il Ministero ha deciso di non obbligare gli studenti a sostenere le prove d’esame con indosso i dispositivi di protezione individuale contro il Covid.