Home Attualità Maturità 2022 e uso delle mascherine: il “no” di pedagogisti e psicoterapeuti

Maturità 2022 e uso delle mascherine: il “no” di pedagogisti e psicoterapeuti

CONDIVIDI

La questione dell’uso delle mascherine agli esami di Stato 2022 in questi giorni è al centro dell’attenzione politica e non solo. Nella giornata di domani, lunedì 13 giugno si svolgerà una riunione per prendere una decisione in tal senso. Prevista la partecipazione del ministro dell’Istruzione Patrizio Bianchi e del ministro della Salute Roberto Speranza.

Contro la mascherina pedagogisti e psicoterapeuti

Pedagogisti e psicoterapeuti alzano la voce ora affinché il governo tolga l’obbligo. Nell’ appello, firmato tra gli altri da Daniele Novara e Alberto Pellai e nato da un gruppo di docenti del liceo Da Vinci di Casalecchio, in provincia di Bologna, si legge: “C’è incongruenza nell’uso della mascherina nel momento in cui non deve essere utilizzata ormai da nessuna parte – spiega Lorenzo Morri, prof di Filosofia – ora è rimasto l’obbligo agli esami, ma temiamo per la ripresa a settembre. Non vorremmo rimanesse un feticcio”.

Icotea

Il sottosegretario Costa anticipa che non ci sarà l’obbligo delle mascherine

Il sottosegretario alla Salute Andrea Costa, in un’intervista rilasciata ieri, 11 giugno, al Corriere, critica la posizione del ministro Bianchi che sostiene agli esami orali potrà essere il presidente della commissione ad autorizzare gli studenti ad abbassare la mascherina.

Secondo Costa il problema non può essere delegato ai presidenti delle singole commissioni ma deve essere affrontato e risolto con un intervento della politica.

Il sottosegretario si spinge anche oltre e sostiene che già nel prossimo Consiglio dei Ministri potrebbe essere approvato un decreto che stabilisca la cessazione della norma sull’obbligo delle mascherine a scuola a partire dal 16 giugno, come peraltro accade per tutti gli altri settori.