Home Mobilità Mobilità 2022, errata attribuzione punteggio. Come e quando presentare reclamo?

Mobilità 2022, errata attribuzione punteggio. Come e quando presentare reclamo?

CONDIVIDI

Il 15 marzo del 2022 per i docenti, è scaduto il termine per presentare la domanda di mobilità territoriale o di passaggio, secondo quanto sancito dall’art. 2 dell’O.M. N° 45. Entro il 23 aprile del 2022 i dati saranno comunicati al SIDI al fine di poter rendere pubblici tutti movimenti entro il 17 maggio 2022.

Notifiche punteggio

I docenti che hanno presentato domanda di mobilità o passaggio, stanno ricevendo le notifiche per la convalida della domanda presentata e per la verifica del punteggio ricevuto.

Icotea

In caso di punteggio errato cosa fare?

Il CCNI per gli anni scolastici relativi al triennio 2022/23, 2023/24, 2024/25, all’art. 17, tratta la problematica relativa a eventuale contenzioso e consente la presentazione, da parte del personale interessato, di motivato reclamo, entro 10 giorni dalla pubblicazione o notifica dell’atto, e comunque non oltre la data d’inserimento a sistema delle domande, fissata il 17 aprile del 2022.

SCARICA IL MODELLO DI RECLAMO

Reclamo avverso:

  • le graduatorie redatte dal dirigente scolastico o dall’autorità/ufficio territoriale competente;
  • la valutazione delle domande;
  • l’attribuzione del punteggio;
  • il riconoscimento di eventuali diritti di precedenza.

Le decisioni prese sui reclami sono atti definitivi.

Come inviare il reclamo

Eventuale reclamo può essere presentato o per A/R, o PEC, o, acquisendo il numero di protocollo in entrata. 

Controversie su atti lesivi dei diritti

in relazione agli atti che si ritengono lesivi dei propri diritti, gli interessati possono intraprendere le procedure previste dai seguenti articoli 135, 136, 137 e 138 del CCNL del 2007 tenuto conto delle modifiche in materia di conciliazione e arbitrato apportate al Codice di Procedura Civile dall’art. 31 della legge 4 novembre 2010 n. 183, facendone espressa richiesta, entro 10 giorni dalla pubblicazione degli esiti, all’Ufficio dell’Amministrazione presso il quale ha presentato la domanda.

In caso di conciliazioni relative a trasferimenti verso province di diversa regione, l’Ufficio che ha ricevuto la domanda acquisisce la valutazione dell’Ufficio scolastico regionale competente per la provincia richiesta.

Non saranno prese in considerazione altre forme di contestazione dell’esito del trasferimento se non quelle previste in sede di giustizia amministrativa o civile.