Home Mobilità Mobilità, vincoli, neoimmessi in ruolo 20/21 e il gioco dell’oca

Mobilità, vincoli, neoimmessi in ruolo 20/21 e il gioco dell’oca

CONDIVIDI

Una regola del vecchio gioco dell’oca prevede che chi arriva alla casella n.19 resta fermo per tre turni.
È proprio quello che accadrà ai docenti vincolati immessi in ruolo nell’a.s. 2020/21 con decorrenza giuridica ed economica 1.9.2020.

Il comma 7 dell’art.2 del CCNI 22/25, siglato il 27 gennaio della sola Cisl Scuola, come precisato anche dalla bozza dell’OM annuale sulla mobilità 2022/23, prevede anche per i docenti immessi in ruolo nel 20/21 la possibilità di chiedere il trasferimento, cioè di gettare i dadi e partecipare al gioco, ma se essi a maggio otterranno il trasferimento per una delle preferenze indicate nella domanda, come per chi arriva nella casella n.19 del gioco dell’oca, restano fermi per tre turni, per il triennio 22/23, 23/24 e 24/25.

Icotea

Lo abbiamo ribadito nelle Faq pubblicate nelle scorse settimane.
Un nuovo vincolo viene introdotto, questa volta  per contratto per chi ottiene il trasferimento che, sommato al biennio già scontato dai neo immessi in ruolo due anni fa e cioè  il 20/21 e il 21/22, forma un vincolo quinquennale in parte scontato e in parte da scontare, in pratica il vincolo quinquennale che era stato previsto nel 2019 dalla legge 159 art. 1 comma 17 octies.

Inoltre emerge dalla lettura dei commi 6 e 7 dell’art. 2 del CCNI 2022/25 come ora  anche precisato dal citato comma 5 dell’art.1 della bozza dell’OM, che per i docenti neo immessi in ruolo due anni fa non è prevista neppure  la possibilità di chiedere la mobilità professionale ( passaggio di cattedra e passaggio di ruolo) anche se in possesso dei requisiti previsti dal comma 1 dell’art.4 del CCNI 22/25 ( superamento dell’anno di prova e il possesso della specifica abilitazione).

In conclusione i docenti immessi in ruolo il 20/21 se non presentano domanda di trasferimento territoriale o pur presentandola non ottengono il movimento, estingueranno il loro vincolo con l’a.s. 22/23 e finalmente liberi  potranno presentare domanda di trasferimento, passaggio di cattedra, passaggio di ruolo, ma anche di utilizzazione e assegnazione provvisoria per l’a.s. 23/24.

Se invece questi stessi docenti a maggio otterranno il trasferimento con qualunque preferenza lo ottengano ( analitica o sintetica), resteranno fermi per tre anni come nel gioco dell’oca che giocavamo da bambini, ( 22/23, 23/24 e 24/25), potranno dunque presentare domanda di trasferimento, passaggio di cattedra, di ruolo, ma anche utilizzazione e assegnazione provvisoria solo per il 2025/26.
Quindi attenzione alla casella 19 che paradossalmente contiene il disegno di una casa.
Intelligenti pauca.