Home Archivio storico 1998-2013 Generico Osservatorio nazionale per l’infanzia e l’adolescenza

Osservatorio nazionale per l’infanzia e l’adolescenza

CONDIVIDI
  • Credion
Con decreto del Presidente della Repubblica n. 103 del 14 maggio 2007 (pubblicato sulla G.U. Serie generale n. 169 del 23 luglio scorso) viene innanzitutto confermato che continua ad operare l’Osservatorio nazionale per l’infanzia e l’adolescenza, che, istituito con la legge n. 451 del 23 dicembre 1997, predispone ogni due anni il Piano nazionale di azione di interventi per la tutela dei diritti e lo sviluppo dei soggetti in età evolutiva, di cui alla Dichiarazione mondiale sulla sopravvivenza, la protezione e lo sviluppo dell’infanzia, adottata a New York il 30 settembre 1990, con l’obiettivo di conferire priorità ai programmi riferiti ai minori e rafforzare la cooperazione per lo sviluppo dell’infanzia nel mondo.
Ai fini dell’elaborazione del suddetto Piano, le Amministrazioni centrali dello Stato, le Regioni e gli Enti locali si coordinano con l’Osservatorio per adottare le misure necessarie a qualificare l’impegno finanziario per perseguire le priorità e le azioni previste dal Piano stesso.
Il Piano biennale nazionale d’azione definisce un programma di iniziative di promozione e comunicazione da realizzarsi in occasione della Giornata del 20 novembre dedicata alla celebrazione dei diritti dell’infanzia e dell’adolescenza, istituita con la legge n. 451 del 23 dicembre 1997.
L’Osservatorio si avvale di un Centro nazionale di documentazione e di analisi per l’infanzia e l’adolescenza, per le cui funzioni il Ministro delle Politiche per la Famiglia e quello della Solidarietà Sociale possono stipulare convenzioni, anche di durata pluriennale, con enti di ricerca pubblici o privati che abbiano rilevante qualificazione nel campo dell’infanzia e dell’adolescenza. L’Osservatorio nazionale annualmente elabora il programma di attività del Centro e ne definisce le priorità.
Nel Dpr n. 103 del 14 maggio 2007 (Regolamento recante riordino dell’Osservatorio nazionale per l’infanzia e l’adolescenza e del Centro di documentazione e di analisi per l’infanzia, a norma dell’articolo 29 del decreto-legge 4 luglio 2006, n. 223, convertito, con modificazioni, dalla legge 4 agosto 2006, n. 248) vengono evidenziati i compiti del Centro nazionale di documentazione e di analisi per l’infanzia e l’adolescenza.

L’Osservatorio e il Centro durano in carica tre anni a decorrere dalla data di entrata in vigore del suddetto Regolamento.