Home Alunni Progetto CASTLE: gli scacchi come strumento pedagogico

Progetto CASTLE: gli scacchi come strumento pedagogico

CONDIVIDI

Il progetto CASTLE (a Chess Curriculum to Advance Students’ Thinking and Learning Skills in Primary Education) nasce nel 2014 dall’idea di utilizzare il gioco degli scacchi come strumento pedagogico nella scuola primaria, con l’intento di rendere i bambini costantemente protagonisti e via via sempre più consapevoli delle proprie competenze senso-motorie, attraverso il gioco e l’uso di un’intelligenza attiva.

L’obiettivo di questo progetto è quello di creare un percorso utile a trasferire agli insegnanti di scuola primaria le competenze tecniche necessarie per effettuare lezioni di scacchi, programmarle nell’orario scolastico e essere anche in grado formare i colleghi.

Inoltre con CASTLE si cerca di fornire al mondo della scuola nuovi elementi per trasformare la didattica grazie a un uso più attivo dell’intelligenza dei bambini, accompagnati da adeguati strumenti di misurazione degli esiti forniti dall’Università di Torino e dagli organi ministeriali italiani e spagnoli.

ICOTEA_19_dentro articolo

L’altro grande settore, coinvolto sin da subito nel progetto, è quello delle tre federazioni scacchistiche nazionali: il Comitato regionale FSI – Federazione Scacchistica Italiana in Piemonte, così come quelli analoghi in Spagna e in Germania, hanno sin da subito arricchito, grazie a CASTLE, i loro programmi di formazione per gli istruttori di scacchi.

La partecipazione al progetto della FIDE – Federazione Mondiale degli scacchi, in qualità di stakeholder sin dall’inizio, ha incrementato moltissimo l’interesse verso CASTLE a livello internaziona

CONDIVIDI