Home Ordinamento scolastico Pubblicati i bandi a supporto dell’insegnamento “Cittadinanza e Costituzione”

Pubblicati i bandi a supporto dell’insegnamento “Cittadinanza e Costituzione”

CONDIVIDI
webaccademia 2020

Formare dei cittadini partecipi e responsabili a cominciare dalla scuola: è l’obiettivo che si pone il Parlamento avviando una serie di bandi da realizzare come progetti educativi scolastici.

Nati dalla collaborazione tra il Senato della Repubblica, la Camera dei Deputati, il Ministero dell’Istruzione e gli Uffici scolastici regionali, i bandi di partecipazione – consultabili in sezioni appositamente dedicate sui siti www.senato.it , www.camera.it e www.istruzione.it – sono stati pubblicati in questi giorni: pensati come supporto all’insegnamento di “Cittadinanza e Costituzione”, sono destinati a dare alle scuole strumenti qualificati per la cittadinanza attiva e la riflessione sull’attualità della Carta. Grazie a queste iniziative ogni scuola può realizzare dei percorsi di ricerca, avvalendosi delle risorse offerte dal Parlamento e dal proprio territorio.

ICOTEA_19_dentro articolo

 

{loadposition eb-progetti}

 

L’offerta è ampia: si va dal progetto “Dalle Aule parlamentari alle aule di scuola” a “Lezioni di Costituzione”, nato dalla collaborazione tra Miur, Senato e Camera, per le scuole di secondo grado invitate a cogliere il senso di un articolo della Carta Costituzionale nella realtà del proprio ambiente, al progetto “Vorrei una legge che…”, ideato dal Senato e dal Miur per stimolare e motivare i bambini delle classi quinte delle primarie e delle scuole secondarie di primo grado a diventare “giovani legislatori”. Ma non solo. Il progetto “Testimoni dei diritti”, sempre di Miur e Senato, rivolto alle classi seconde delle scuole secondarie di primo grado, vuole richiamare l’attenzione sui diritti umani e sulla Dichiarazione universale approvata dall’ONU nel 1948.

C’è anche l’iniziativa “Parlawiki-Costruisci il vocabolario della democrazia” (di Miur e Camera) destinata alle quinte delle scuole primarie e alle secondarie di primo grado, che potranno illustrare alcune “parole chiave” della democrazia in forma multimediale. Infine la possibilità per le scuole di conoscere da vicino il Parlamento, attraverso visite a Palazzo Madama (Un giorno al Senato) e a Palazzo Montecitorio (Un giorno di formazione a Montecitorio) che permettono ai giovani di incontrare direttamente le Istituzioni conoscendo le loro funzioni democratiche. 

 

Metti MI PIACE sulla nostra pagina Facebook per sapere tutte le notizie dal mondo della scuola

Preparazione concorso ordinario inglese