Home Archivio storico 1998-2013 Generico “Puliamo il Mondo”: anche quest’anno Legambiente punta sulla scuola

“Puliamo il Mondo”: anche quest’anno Legambiente punta sulla scuola

CONDIVIDI
  • Credion
Anche quest’anno l’iniziativa di Legambiente “Puliamo il Mondo” contro i rifiuti abbandonati – il più grande appuntamento di volontariato ambientale del pianeta che coinvolge ogni anno 40 milioni di persone in 120 Paesi del mondo – ha il fulcro principale dalle scuole. Nel week end tra il 24 e il 26 settembre migliaia di bambini e ragazzi, appartenenti a quasi 3.000 classi in tutta Italia, si prodigheranno, armati di guanti e rastrelli, per ripulire dai rifiuti abbandonati un’area pubblica o rendere più puliti ed accoglienti gli edifici che li ospitano ogni giorno.
Stavolta, nel trentennale dell’associazione ambientalista, l’evento principale si svolgerà a Milano, all’interno della scuola primaria di via Bodio: qui il circolo Legambiente Scam, speleologia cavità artificiali Milano, con l`aiuto dei bambini della scuola, organizzerà la pulizia dei sotterranei, usati come rifugi antiaerei durante la seconda guerra mondiale, e dei cortili dell`edificio. In Piemonte, a Torino nel quartiere multietnico di Porta Palazzo, l`appuntamento sarà nella scuola “Croce Morelli”, dove i ragazzi nel corso dello scorso anno scolastico hanno realizzato un giardino degli aromi della propria terra. Dopo le operazione di pulizia straordinaria, per richiedere i cassonetti della raccolta differenziata, si passerà all`assaggio dei tè aromatici con le spezie dell`orto.
In Friuli, invece, i ragazzi della scuola di Sacile (Pn) saranno impegnati nella pulizia dei murales della scuola e della piazza circostante.
In Toscana, nel comune di Montelupo Fiorentino (Fi) l’iniziativa sarà rivolta ad alcune classi dell’istituto comprensivo Baccio da Montelupo che parteciperanno anche ad un concorso locale per l’ideazione di un logo sull’ambiente e sui rifiuti. Nelle Marche, nel territorio della comunità montana Esino – Frasassi in collaborazione con il parco naturale regionale Gola della Rossa e di Frasassi, saranno dieci le classi impegnate nella pulizia attorno alle proprie scuole e laboratori di didattica ambientale, tenuti dagli animatori di Legambiente. In Liguria, nel comune di Bergeggi (Sv), i bambini delle classi III, IV e V della scuola primaria S. Pertini saranno impegnati nella pulizia di un tratto di spiaggia di Bergeggi per poi partecipare ad attività didattiche a carattere ambientale.
L`attività dei ragazzi e delle scuole proseguirà anche sabato in molti luoghi della Penisola. In Sardegna, ad esempio, il 25 settembre, nel comune di Ollolai, in provincia di Nuoro, le scuole materne, elementari e medie puliranno il parco storico di San Basilio, ricco di alberi secolari e simbolo del paese. A seguire sarà offerto un pranzo con prodotti tipici e uno spettacolo di burattini in dialetto sardo. In Sicilia, a Porto Empedocle (Ag), oltre alle operazioni simboliche di pulizia, i più piccoli saranno impegnati in “Barattopoli”, un mercatino del baratto per liberarsi in maniera utile degli oggetti in disuso, trasformandoli in merce di scambio piuttosto che in rifiuti da smaltire.
Tenuta sportiva per i ragazzi di San Giovanni in Fiore (Cs) in Calabria dove le scuole di effettueranno la pulizia dell`area davanti allo stadio, per dare esempio alla cittadinanza di come sia possibile contribuire alla pulizia della città. Puliamo il mondo vedrà protagonisti anche 300 alunni delle scuole di Foggia, impegnati nella pulizia del Parco naturale Regionale dell’Incoronata, polmone verde della città. La fine delle attività sarà allietata da una merenda, consumata tra canti e balli popolari.
In Abruzzo, invece, ad Ortona (Ch) più di 300 ragazzi saranno impegnati nella pulizia della Passeggiata orientale, ma non mancheranno giochi educativi legati a tematiche ambientali. Nel Lazio, ad Ostia (Rm) nell`istituto comprensivo Parini si andrà a scuola anche di sabato ma solo per prendersi cura, insieme a genitori e insegnanti, della pineta dell’Acqua Rossa in largo delle Marianne. Oltre alla pulizia dell’area verde, saranno piantati fiori e arbusti per concludere, infine, con una buona merenda collettiva e la distribuzione degli attestati di partecipazione ai piccoli volontari. Caccia al rifiuto in Umbria dove 100 ragazzi della scuola media statale A. Vera di Amelia (Tn) saranno impegnati in una raccolta straordinaria per fare pulizia nella città. Il premio della speciale “caccia al tesoro”sarà naturalmente riscoprire una città più pulita e più vivibile. Lo scorso anno complessivamente furono coinvolti nella tre giorni
“Puliamo il Mondo” quasi 70.000 alunni e studenti.