Home Attualità Riapertura scuole, i banchi monoposto arrivano pure a Roma

Riapertura scuole, i banchi monoposto arrivano pure a Roma

CONDIVIDI
webaccademia 2020

In vista della ripresa delle lezioni a settembre, anche nella capitale, dove negli ultimi giorni si sono contati un alto numero di individui contagiati, arrivano i nuovi banchi monoposto anti-Covid: martedì prossimo, 1° settembre, in corrispondenza del primo giorno del nuovo anno scolastico e alla presenza della sindaca Virginia Raggi, verrà effettuata la prima consegna a Roma di sedie e banchi ad un posto presso il liceo classico Augusto, situato sulla via Appia non molto distante da S. Giovanni.

“Si tratta – si legge in una nota – della prima trance di un lotto di complessivi 9.000 banchi e 3000 sedie che rispettano le norme anti covid destinati alle scuole superiori di Roma e provincia”.

Non è specificato se si tratta di una parte dei 2,4 milioni di banchi gestiti dal commissario straordinario Domenico Arcuri, le cui consegne sono state avviate il 28 agosto Codogno, Alzano Lombardo e Nembro: è molto probabile, invece, che si tratti di lotti di banchi monoposto che hanno origine da altri finanziamenti.

ICOTEA_19_dentro articolo

Gli alti numeri di istituti, classi e alunni della capitale

A Roma e provincia sono presenti oltre 1.800 istituti scolastici, a cui si aggiungono quelle paritarie, per un numero complessivo che si aggira sulle 3 mila scuole: nello stesso territorio sono presenti quasi 28 mila classi, di cui 3.500 private, frequentate da circa 600 mila alunni. Il numero medio di alunni per classi è di 23-24 iscritti.

E se non arrivano?

Laddove non sarà possibile consegnare i banchi, è altamente probabile che non si potrà garantire il distanziamento minimo di un metro.

Per quanto riguarda i banchi gestiti dal commissario straordinario Domenico Arcuri, anche negli istituti capitolini le consegne potrebbero concretizzarsi sino a fine ottobre, comportando in tal caso un inizio d’anno scolastico con meno ore di lezione, doppi turni e un nuovo ricorso alla didattica a distanza con gli alunni collegati da casa con la telecamera.

Preparazione concorso ordinario inglese