Home Attualità Ritorno a scuola, il banco “Spicchio” come alternativa per settembre

Ritorno a scuola, il banco “Spicchio” come alternativa per settembre

CONDIVIDI
webaccademia 2020

Il banco trapezoidale denominato “Spicchio” è uno dei protagonisti del nuovo concetto di arredo 3.0 modulare per aule 3.0.

Questo banco innovativo ha una struttura leggera e maneggevole e grazie ai piedi sferici in plastica può essere spostato nell’aula con semplicità. Spicchio è studiato per formare gruppi di lavoro con dispositivi elettronici ed è dotato di una tasca per alloggiare l’alimentatore del Tablet o Notebook.

Questo nuovo banco scolastico trapezoidale ha superato i severi test dei laboratori  accreditati per le verifiche di conformità ai requisiti necessari sulla sicurezza e stabilità specifica per banchi scolastici. Vediamo di seguito le relative norme UNI riguardanti gli arredi scolastici.

ICOTEA_19_dentro articolo

Norme UNI 1729-1

Le nuove norme, che sostituiscono rispettivamente la UNI 1729-1:2006 e la UNI 1729-2:2012, fissano le dimensioni delle sedie e dei banchi che devono essere commercializzati.

I rigorosi criteri ergonomici sono stati inseriti al fine di favorire una corretta postura ed evitare danni muscolo scheletrici a carico dei studenti di ogni ordine e grado. La UNI EN 1729-1 definisce i requisiti dimensionali di sedie e tavoli per istituzioni scolastiche.

Sulla base di analisi delle dimensioni antropometriche della popolazione studentesca europea, la norma prevede una serie di classi dimensionali, ognuna contraddistinta da una sigla (un numero da 0 a 7 per sedie e tavoli più comuni, ad altezza fissa e per lavoro in posizione seduta) e/o da un codice-colore.

La sigla dimensionale e/o il codice colore devono essere riportati nella marcatura del prodotto, insieme ai dati identificativi del fabbricante e all’anno di produzione.

Nel caso della norma UNI 1729 è stata presunta un’altezza dei studenti variabile dai 80 ai 185 cm.

Preparazione concorso ordinario inglese