Home Generale RoboCicero: il sistema biomorfo che si candida a sindaco

RoboCicero: il sistema biomorfo che si candida a sindaco

CONDIVIDI

Può un robot candidarsi a sindaco? A quanto pare è possibile, visto che i ragazzi del quinto anno dell’IIS Verona Trento – Majorana di Messina, creatori di un robottino, di nome Robocicero, appartenente alla famiglia del Robosapien, alla domanda se la loro creazione, considerato che ha la parola, possa avere anche un’anima, hanno riposto che potrebbe pur essere possibile e dunque, accadendo ciò,  perché non candidarlo alle prossime elezioni a sindaco nella citta dello Stretto? Una sorta di provocazione e pure un invito a fare di Messina una sorta di Silicon Valley dove, oltre che luogo di ricerca sperimentale, possa diventare centro per studi specifici in modo anche di frenare la fuga di cervelli, contenendo la migrazione all’estero.

Ma cos’è questo robottino che, dopo la provocazione dei ragazzi che l’hanno realizzato, sta attirando molta attenzione? 

Icotea

Intanto questa, per i ragazzi dell’Istituto Tecnico Verona Trento – Majorana di Messina, è la terza creazione in pochi mesi, realizzata nei laboratori didattici guidati da Aldo Ficara e Giovanni Alessi, a cui è stato dato il nome di RoboSapien, un robot biomorfo simile a un giocattolo progettato da Mark Tilden e prodotto da WowWee Toys. 

“Il Robosapien X – spiega Aldo Ficara sul suo portale – è stato creato per intrattenere e reagisce ai suoni e al tatto. Il Robosapien è pre-programmato con le mosse e può anche essere controllato da un telecomando a infrarossi incluso con il giocattolo o da un personal computer dotato di un PDA a infrarossi. Il telecomando del robot ha un totale di 21 pulsanti diversi. Con l’aiuto di due pulsanti di spostamento, sono accessibili un totale di 67 diversi comandi eseguibili dal robot”. 

Si tratta quindi di un giocattoli “in grado di camminare senza ricorrere a ruote e può afferrare oggetti con entrambe le mani e lanciare oggetti afferrati. Ha un piccolo altoparlante che può trasmettere diverse vocalizzazioni. L’ elettronica all’interno del giocattolo è facilmente accessibile ed è chiaramente etichettata”.

“Anche Robosapien – si legge sempre nel sito di Aldo Ficara – è disponibile in rosso cromo, blu, argento con occhi azzurri, oro, verde e anche trasparente, oltre al bianco originale. Sono stati creati molti altri animali della serie Robo. Questi includevano “Robo-Pet” (una creatura simile a un cane) e “Robo-Raptor” (un robot simile a un dinosauro). All’inizio del 2013, WowWee ha annunciato il “Robosapien X “, un Robosapien che può essere controllato tramite qualsiasi dispositivo iOS o Android (sistema operativo). Specifiche: Lunghezza: 31,75 cm (12,50 pollici), Altezza: 34,3 cm (13,5 pollici), Larghezza: 15 cm (5,9 pollici), Peso: 2,27 kg (5,0 libbre)

Prossimamente  Robocicero sarà invitato nella trasmissione televisiva Scirocco.