Home Alunni Sbocchi lavorativi dopo il diploma, il Focus del MI sui risultati a...

Sbocchi lavorativi dopo il diploma, il Focus del MI sui risultati a distanza [PDF]

CONDIVIDI
  • Credion

Mediamente più del 41% degli studenti ha avuto almeno un rapporto di lavoro dopo il diploma. Sono per la maggior parte maschi, e quelli con un voto all’esame di maturità non troppo elevato, gli studenti diplomati che stipulano un contratto di lavoro nei primi due anni dopo il conseguimento del titolo di studio.

Questi sono alcuni dei dati riportati nel Focus del Ministero dell’Istruzione, dal titolo “Risultati a distanza: inserimento nel mondo del lavoro dei diplomati”.

Icotea

Nella pubblicazione sono esaminati, in particolare, i dati dei diplomati negli
anni scolastici 2016/2017, 2017/2018 e 2018/2019, e le informazioni provenienti dalle Comunicazioni Obbligatorie ai centri per l’impiego, aggiornate al secondo trimestre 2021.

Dai dati emerge che gli studenti delle scuole del Nord Italia risultano maggiormente occupati subito dopo il conseguimento del titolo, rispetto ad altre regioni italiane.

Tendenzialmente, dopo il diploma, lo studente trova un lavoro a tempo
determinato. Generalmente i contratti “attivati” hanno una durata media relativamente breve, che si attesta soprattutto sui 3 mesi di attività.

La percentuale più alta di occupati dopo il diploma proviene dai professionali, seguiti dai tecnici.

SCARICA IL FOCUS