Home Attualità Scuole paritarie, Italia Viva vuole salvarle. Boschi: “Per il M5S significa dare...

Scuole paritarie, Italia Viva vuole salvarle. Boschi: “Per il M5S significa dare i soldi ai ricchi. Ma non è così”

CONDIVIDI
webaccademia 2020

Nell’estate bollente del 2020 fatta di linee guida e concorsi, c’è anche il nodo delle scuole paritarie: si è creato un vero e proprio movimento che da un lato vorrebbe salvarle dalla chiusura, mentre da un altro lato, si vuole dire basta ai finanziamenti per queste scuole che già hanno avuto tanto dallo Stato.

Scuole paritarie: Italia Viva vuole salvarle

Sul tema scuole paritarie parla anche Maria Elena Boschi, di Italia Viva, che nel corso di un’intervista a L’Avvenire, spiega la propria visione: Il problema sulle scuole paritarie è politico, non economico. «L’ho ripetuto ancora pochi giorni fa al premier – rivela l’ex ministra delle Riforme – sono in gioco la libertà d’educazione, il sostegno alle famiglie e migliaia di posti di lavoro».

Quindi per la capogruppo di Italia Viva alla Camera: “Noi siamo infatti in prima fila per dare una mano alle paritarie. Così come abbiamo fatto per trovare le prime risorse nel dl-Rilancio nonostante la contrarietà di altri al governo. E lo facciamo non per un calcolo ma perché è giusto. Purtroppo c’è ancora un residuo ideologico nel M5s. Noi pensiamo che la libertà di educazione vada difesa. Dire che dobbiamo aumentare il finanziamento della scuola statale è giusto e del resto quando al governo c’eravamo noi abbiamo stanziato molte risorse, non solo sull’edilizia. Ma i denari per le paritarie non sono soldi regalati ai ricchi come pensano i seguaci delle ideologie: sono un concreto sostegno alle famiglie. E in questa fase di crisi servono ad evitare che migliaia di persone che lavorano nella paritarie perdano il posto. Noi combattiamo per liberare più risorse e l’ho segnalato con forza ancora pochi giorni fa al premier a nome di Italia Viva”.

ICOTEA_19_dentro articolo

Boschi chiude ricordando che “abbiamo aumentato il debito per quasi 90 miliardi di euro. Non voglio credere che non si colga l’importanza di dedicare qualche decina di milioni per gli istituti che svolgono un servizio pubblico. E senza i quali salterebbero conti e spazi anche delle scuole statali“.

Scuole paritarie: Italia Viva con il centrodestra e contro il M5S. E il Pd?

La difesa delle scuole paritarie di Italia Viva è un tema condiviso con altre forze politiche, anche con la Lega: proprio in un precedente articolo abbiamo riportato la posizione del leader leghista Salvini in favore degli istituti paritari. Con praticamente tutte le forze del centrodestra a sostegno delle paritarie, quindi, c’è anche il partito di Matteo Renzi. Il Movimento Cinque Stelle si dice contrario ad altri finanziamenti alle paritarie. E il Pd?

Preparazione concorso ordinario inglese