Home Formazione iniziale Spais 2014: Aggiornamento su nanodispositivi e macchine molecolari

Spais 2014: Aggiornamento su nanodispositivi e macchine molecolari

CONDIVIDI
  • GUERINI

In una nota pubblicata il 02 Aprile 2014 sul sito web dell’Usr Sicilia () si scrive: ” La scuola si pone come obiettivo l’individuazione e l’approfondimento delle conoscenze di base che sono necessarie nel campo della biologia, della chimica e della fisica per comprendere e comunicare i contenuti fondamentali della moderna ricerca scientifica e tecnologica. A questo scopo l’iniziativa è realizzata e sostenuta congiuntamente da importanti enti e istituzioni di ricerca e di didattica quali l’Università degli Studi di Palermo, il Distretto Tecnologico Sicilia Micro e Nano Sistemi, il Ministero dell’Istruzione, Università e Ricerca tramite l’Ufficio Scolastico Regionale per la Sicilia e il Piano Lauree Scientifiche. Il tema dell’edizione 2014, “Nanodispositivi e macchine molecolari. Dai materiali alle scienze della vita”, esplora campi di ricerca particolarmente innovativi che mettono in evidenza la necessità di un approccio marcatamente multidisciplinare. Al centro degli interventi il rapporto tra dispositivi e sistemi naturali e artificiali e i tentativi da parte del ricercatore di imitare meccanismi naturali che, dopo milioni di anni di evoluzione, appaiono perfetti. La scuola è rivolta a docenti di discipline scientifiche della Scuola Secondaria. Nel corso delle attività i partecipanti saranno anche coinvolti in laboratori e lavori di gruppo con l’obiettivo di progettare percorsi didattici sui temi trattati. In una apposita sessione poster i corsisti sono incoraggiati a presentare propri contributi didattici sperimentati in classe “. Si ricorda che le nanotecnologie sono un ramo della scienza applicata e della tecnologia che si occupa del controllo della materia su scala dimensionale inferiore al micrometro (in genere tra 1 e 100 nm) e della progettazione e realizzazione di dispositivi in tale scala.