Home Alunni Studenti-atleti, parte la sperimentazione didattica

Studenti-atleti, parte la sperimentazione didattica

CONDIVIDI

Con la nota prot. n. 8605 del 23 novembre 2016 il Miur ha dato avvio ad un percorso di sperimentazione che si pone come obiettivo il superamento delle criticità della formazione scolastica degli studenti-atleti, soprattutto riferibili alle difficoltà che questi incontrano nel frequentare regolarmente le lezioni scolastiche.

In proposito, la legge 107/2015 art. 1 comma 7 lettera g) individua, tra gli obiettivi formativi prioritari, “attenzione alla tutela del diritto allo studio degli studenti praticanti attività sportiva agonistica”. Con D.M. 915/2015 il Miur ha previsto la possibilità che le istituzioni scolastiche interessate possano prendere parre ad “un Programma sperimentale, mirato ad individuare un modello di formazione per sviluppare una didattica innovativa supportata dalle tecnologie digitali e relativa valutazione, dedicata a tutti gli studenti- atleti di alto livello iscritti negli Istituti secondari di secondo grado statali e paritari del territorio nazionale”.

Icotea

Il Ministero ora propone agli istituti secondari di secondo grado, con studenti-atleti di alto livello che rientrino nelle tipologie identificate di seguito, di redigere un Progetto Formativo Personalizzato (PFP) approvato dal Consiglio di classe, individuando un docente referente di progetto (tutor scolastico) e un referente di progetto esterno (tutor sportivo) segnalato dal relativo organismo sportivo, dalla Federazione sportiva o dalle Discipline Sportive Associate o Lega professionistica di riferimento.

Nel percorso di sperimentazione didattica, la Lega Serie A metterà a disposizione gratuitamente una piattaforma e-learning per supportare le scuole nella personalizzazione degli interventi formativi con un numero di accessi limitati alla sola sperimentazione. Il numero di accessi è tuttavia limitato alla sola sperimentazione con modalità avanzata. Per le scuole che vorranno aderire alla sperimentazione tramite l’utilizzo di tale piattaforma digitale, il MIUR programmerà un’attività di formazione per i docenti referenti di progetto, individuati e segnalati dalle istituzioni scolastiche.

Le scuole interessate potranno presentare richiesta di ammissione alla sperimentazione secondo le indicazioni di seguito riportate. Le domande pervenute saranno sottoposte all’approvazione della commissione ministeriale, composta da rappresentanti del MIUR, del CONI, del CIP e della Lega Serie A, che ha il compito di accoglierle ovvero rifiutarle.

Quattro sono le tipologie di atleti di alto livello possibili destinatari del progetto:

a. Rappresentanti delle nazionali partecipanti a competizioni internazionali;

b. Per gli sport individuali, atleti compresi tra i primi 12 posti della classifica nazionale di categoria giovanile all’inizio dell’anno scolastico di riferimento;

c. Atleti delle Società degli sport professionisti di squadra di cui alla legge 91/1981 che partecipano ai seguenti campionati: Calcio (serie A, serie B, Lega Pro, primavera, Under 17 serie A e B, Berretti); Calcio (Primavera e Berretti per serie A, serie B, Lega Pro e Under 17 per serie A e B); Basket (A1/ Under 20 elite, under 20 eccellenza)

d. Studenti coinvolti nella preparazione ai Giochi Olimpici Invernali e Paralimpici di Pyeongchang 2018, ai Giochi Olimpici estivi di Tokio 2020, ai Giochi Olimpici e Paralimpici giovanili estivi di Buenos Aires 2018, ai Giochi Olimpici e Paralimpici giovanili invernali di Losanna 2020 ovvero studente riconosciuto “Atleta di Interesse Nazionale” dalla Federazione o dalle Discipline Sportive Associate o Lega professionistica di riferimento.

La sperimentazione prevede una modalità base di partecipazione, tramite l’esclusiva approvazione del progetto formativo personalizzato (PFP) da parte del Consiglio di classe elo una modalità avanzata di partecipazione con richiesta specifica di utilizzo della piattaforma digitale, quale strumento integrativo a supporto della didattica con metodologia e materiali condivisi a beneficio delle scuole appartenenti alla rete di sperimentazione.

Per aderire, le scuole devono inviare richiesta entro le 23.59 del 16 dicembre 2016 tramite la scheda debitamente compilata (Allegato A) e l’attestazione (da parte della Federazione sportiva o delle Discipline Sportive Associate o Lega professionistica di riferimento) dell’appartenenza specifica alla tipologia di studente-atleta di alto livello.

Gli istituti scolastici saranno ammessi alla sperimentazione dell’utilizzo della piattaforma digitale, fino ad esaurimento del numero di accessi disponibili, secondo l’ordine di arrivo delle richieste pervenute tramite posta elettronica.