Home Precari Supplenze personale docente: come avviene l’attribuzione dell’incarico

Supplenze personale docente: come avviene l’attribuzione dell’incarico

CONDIVIDI
  • Credion

Dopo aver dato indicazioni in merito agli incarichi a tempo determinato, relativi al personale inserito nelle graduatorie GPS, da trasformare a tempo indeterminato, la C.M. n° 25089 del 6 agosto2021 si sofferma sulle supplenze per il personale docente.

Personale docente

Per i docenti che non rientrano nella procedura prevista dal c. 4 dell’art. 59, sarà loro attribuito l’incarico a tempo determinato secondo le seguenti tipologie:

  • Supplenze annuali per la copertura delle cattedre e posti d’insegnamento comune o di sostegno, vacanti e disponibili entro la data del 31 dicembre e che rimangano presumibilmente tali per tutto l’anno scolastico, da assegnare entro il 31 agosto;
  • Supplenze temporanee sino al termine delle attività didattiche per la copertura di cattedre e posti d’insegnamento comune o di sostegno, non vacanti ma di fatto disponibili, resisi tali entro la data del 31 dicembre e fino al termine dell’anno scolastico o delle attività didattiche e per le ore d’insegnamento che non concorrano a costituire cattedre o posti orari.

Per le supplenze di cui sopra, si procede:

  • Utilizzando le GAE e nel caso dovessero essere esaurite, si procede con le GPS.
  • L’assegnazione di una delle sedi indicate nella domanda comporta l’accettazione della stessa.
  • La mancata presentazione della domanda comporta la rinuncia alla partecipazione alla procedura.
  •  La mancata indicazione di talune sedi è altresì intesa quale rinuncia per le sedi non espresse.
  •  La rinuncia all’incarico preclude il rifacimento delle operazioni anche per altra classe di concorso o tipologia di posto.
  • Il docente in servizio per supplenza conferita sulla base delle graduatorie di istituto ha comunque facoltà di lasciare tale supplenza per accettarne una sulla base delle GAE e delle GPS.
  • Per eventuali supplenze temporanee e per ogni altra necessità diversa dai casi precedenti, con termine all’ultimo giorno di effettiva permanenza delle esigenze di servizio, si utilizzano le graduatorie d’istituto.

Individuazione del destinatario della supplenza

L’individuazione del destinatario della supplenza è operata:

  • Dal dirigente dell’UST nel caso in cui deve essere utilizzata la GAE o la GPS;
  • Dal dirigente scolastico nel caso di utilizzazione delle graduatorie di istituto, il quale, esaurite le graduatorie, comprese quelle degli istituti viciniori, si avvale dei docenti che hanno presentato domanda di disponibilità che non devono essere iscritti in alcuna graduatoria provinciale, e non possono chiedere più di una provincia.
  • Della graduatoria MAD i dirigenti daranno la precedenza ai docenti abilitati e agli specializzati per il sostegno, titoli che devono essere dichiarati nella domanda e verificati dalla prima scuola dove il docente è chiamato per la prima volta.

Conferimento ore d’insegnamento non superiori a 6 ore settimanali

Il dirigente scolastico, nella scuola secondaria di primo e di secondo grado, nella scuola secondaria di primo e di secondo grado può conferire, con il consenso degli interessati, fino a 6 ore di insegnamento settimanali oltre l’orario d’obbligo, ai docenti di ruolo fino a un orario complessivo massimo di ventiquattro ore settimanali.

Scuola dell’infanzia e scuola primaria

Per le scuole dell’infanzia e primaria che attuano la didattica differenziata Montessori, Agazzi e Pizzigoni, qualora dovessero necessitare docenti, i dirigenti scolastici avranno cura di convocare solo i docenti iscritti negli appositi elenchi.

Nella scuola primaria, qualora dovessero residuare ore di lingua inglese e non dovesse essere possibile assegnare le predette ore al personale docente titolare e/o in servizio nella scuola, le ore saranno assegnate, solo se in possesso dei requisiti, nel seguente ordine:

  1. Aspiranti presenti nelle graduatorie a esaurimento
  2. Agli aspiranti presenti nelle graduatorie provinciali
  3. Agli aspiranti presenti nelle graduatorie di istituto

Personale inserito in GPS prima fascia con riserva

Fino al giudizio definitivo i docenti inseriti con riserva nella GPS prima fascia avranno diritto ai benefici previsti per la GPS prima fascia, a condizione che nel contratto di lavoro a tempo determinato, sia prevista un’apposita clausola risolutiva del contratto stesso, condizionata alla definizione del giudizio.

Insegnanti di religione cattolica

La normativa attuale prevede che per insegnare religione cattolica è necessario essere in possesso di titoli di studio ecclesiastici, qualora l’Ordinario diocesano non abbia un numero sufficiente per coprire i posti liberi e disponibili, può nominare i docenti non ancora in possesso del titolo ma iscritti nei percorsi formativi con contratto dal primo settembre fino al termine delle lezioni. Qualora il titolo di studio richiesto sia conseguito entro il 31 dicembre 2021, potrà darsi corso alla trasformazione del contratto in incarico annuale.

Docenti dei licei musicali

Nel caso di esaurimento delle GPS o delle graduatorie di istituto delle varie specialità strumentali, si ritiene opportuno fornire le seguenti modalità operative:

  • Esaurimento delle GPS classe A 55, si utilizzano le corrispondenti graduatorie GAE e GPS della classe A-56.
  •  Per gli altri strumenti si utilizzano, interpellando i docenti in possesso del diploma dello specifico strumento nell’ordine:

– le graduatorie della classe A-56 (prima GAE e GPS)

– le graduatorie della classe A-29 (prima GAE e GPS)

– le graduatorie della classe A-30 (prima GAE e GPS)

Qualora dovessero risultare esaurite le graduatorie di istituto i dirigenti scolastici utilizzano le graduatorie dei licei viciniori della provincia.