Home Formazione iniziale Tfa II ciclo: l’offerta formativa degli Atenei

Tfa II ciclo: l’offerta formativa degli Atenei

CONDIVIDI

La storia si ripete: il Ministero emana un bando e prevede un certo numero di posti. I candidati interessati pagano e partecipano alla selezione, salvo poi scoprire che i posti riferiti a quella classe di concorso sono meno del previsto o, ancora peggio, la classe per la quale hanno partecipato al test non sarà nemmeno attivata nella loro regione. E così, se supereranno le selezioni, saranno costretti ad iscriversi e a partecipare ai corsi in un’altra regione, con evidenti disagi e costi che non avevano messo in conto. E a pagare sono come sempre gli insegnanti.

Di seguito riportiamo i link che rimandano all’offerta formativa finora proposta dalle Università per l’attivazione dei corsi di Tfa per l’a.a. 2014/2015:

Icotea

Università della Basilicata: link

Università di Bologna: link

Università di Ferrara: link

Università di Firenze: link

Università di Genova: link

Università delle Marche (Macerata, Camerino e Urbino): link all’U.s.r.; Macerata: link diretto

Università di Modena e Reggio Emilia: link

Università del Molise: link

Università di Padova: link

Università di Parma: link

Università di Pavia: link

Università di Perugia: link

Università del Piemonte: link

Università di Pisa: link

Università della Sicilia (Palermo, Enna, Catania e Messina): link

Università di Siena: link

Università di Trieste: link

Università della Tuscia di Viterbo: link

Università di Udine: link

Università della Valle d’Aosta: link

Università di Venezia: link

Università di Verona: link