Home Generale Una mostra a Roma dedicata alle donne

Una mostra a Roma dedicata alle donne

CONDIVIDI
webaccademia 2020

Si intitola “Donne tra analfabetismo ed emancipazione: dalle carte di Tommaso Fiore” la mostra storico-documentaria allestita a Roma dall’Istituto della Enciclopedia Italiana.

L’obiettivo dell’evento è di contribuire a evidenziare l’importanza della presenza delle donne nella storia d’Italia dal dopoguerra ai primi anni Settanta del Novecento partendo dal carteggio di Tommaso Fiore, scrittore e critico pugliese, autore di Un popolo di formiche, umanista studioso della poesia di Virgilio, traduttore di Tommaso Moro ed Erasmo da Rotterdam, Provveditore agli Studi della Bari liberata, una delle figure più significative del meridionalismo democratico e socialista.

ICOTEA_19_dentro articolo

La mostra si tiene nella sede dell’Istituto della Enciclopedia Italiana, Piazza della Enciclopedia Italiana, 4, dal 24 gennaio al 15 marzo 2017.

In mostra saranno esposti oltre 30 documenti originali che costituiscono il Fondo Fiore, conservato nella Biblioteca Nazionale Sagarriga Visconti Volpi di Bari, oltre alle lettere, i libri, i manoscritti, gli articoli, le foto e altri documenti in possesso della famiglia Fiore, della famiglia Fazio, dell’Archivio privato di Rina Durante, dell’Archivio privato di Massimo Melillo, dell’Archivio dell’ABMC e dell’Istituto Gramsci, sarà in mostra anche il primo dattiloscritto del celebre libro Un popolo di Formiche.

Tra le figure femminili protagoniste di tante battaglie sociali, politiche, culturali presenti nel carteggio di Tommaso Fiore troviamo: Sibilla Aleramo, Adele Bei, Maria Brandon Albini, Maria Corti, Rina Durante, Ada Gobetti, Maria Antonietta Macciocchi, Anna de Lauro Matera, Anna Maria Ortese, Carla Pertini Voltolina.

Inoltre trovano adeguata collocazione all’interno del percorso espositivo importanti carteggi tra Tommaso Fiore e personaggi di rilevanza nazionale, del panorama politico e culturale dell’epoca quali: Benedetto Croce, Sandro Pertini, Gaetano Salvemini, Giangiacomo Feltrinelli, Pier Paolo Pasolini, Enzo Biagi, Don Milani, Mario Berlinguer, Italo Calvino, Aldo Capitini, Giuseppe Di Vittorio, Emilio Lussu, Leonardo Sciascia,ecc.

Nel periodo di apertura della mostra sono condotte, su prenotazione, le visite guidate rivolte alle Scuole secondarie di I e II grado.

La visita vuole essere uno strumento a disposizione degli studenti per approfondire in modo guidato le tematiche, i personaggi e i documenti presenti in mostra attraverso un percorso e un racconto che si snoda tra le diverse sezioni.

Nella seconda parte della visita guidata gli studenti avranno la possibilità di interagire direttamente con la mostra: muniti del loro smartphone o tablet potranno (singolarmente o a piccoli gruppi) creare brevi testi corredati da un’immagine o da un video, che descriva la loro esperienza e percezione della mostra appena visitata. I materiali creati potranno anche essere condivisi sui social network (Facebook, Twitter e Instagram) utilizzando l’hashtag #TreccaniCultura.

La possibilità di fruire la mostra attraverso il linguaggio e gli strumenti digitali vuole dare l’opportunità ai ragazzi di esprimersi con creatività usando i loro mezzi di espressione abituali e di vivere un’esperienza immersiva, che li renda protagonisti in prima persona e inneschi in loro una riflessione e prima elaborazione personale dell’esperienza vissuta attraverso la visione della mostra.

La durata della visita è di 1 ora circa.

Il contributo all’associazione Treccani Cultura è di 30,00 euro a classe.

I giorni di visita sono dal lunedì al venerdì con turni mattutini o pomeridiani (a scelta della scuola o classe partecipante). Si prega pertanto, chi fosse interessato, di rispondere con sollecitudine.

Il servizio di guida alla Mostra è svolto dalla Società Editlab S.r.l.

Le scuole e le classi interessate a partecipare possono prenotarsi inviando una mail a [email protected] oppure telefonando al 392.95.84.549 concordando il giorno e l’orario di visita.

CONDIVIDI
Preparazione concorso ordinario inglese