Home Archivio storico 1998-2013 Precari Una nuova funzione Inps per la Dichiarazione di Immediata Disponibilità

Una nuova funzione Inps per la Dichiarazione di Immediata Disponibilità

CONDIVIDI
  • Credion

Sempre in materia di ASpI, l’Inps ha diramato la circolare n. 154 del 28/10/2013, con la quale ha illustrato la nuova funzionalità che consente al lavoratore che perde il lavoro di presentare la dichiarazione di immediata disponibilità direttamente all’Inps, senza doversi recare al Centro per l’Impiego. Ricordiamo, infatti, che uno dei requisiti, oltre a quelli di natura assicurativa e contributiva, per la concessione dell’indennità di disoccupazione nell’ambito ASpI e della mini ASpI, è di dimostrare di essere immediatamente disponibili allo svolgimento ed alla ricerca di una attività lavorativa, e per farlo è necessario rendere la dichiarazione di immediata disponibilità di cui all’art. 1, comma 2, lettera c) del D.Lgs. n. 181 del 2000. 
Con la Riforma Fornero, il legislatore ha previsto la facoltà, in capo al lavoratore disoccupato, di rilasciare all’INPS la dichiarazione in oggetto, al momento della presentazione della domanda di indennità nell’ambito dell’ASpI. Ora l’Istituto ha provveduto ad aggiornare la modulistica per la richiesta delle prestazioni ASpI (SR134) e Mini-ASpI (SR133) pubblicata nell’apposita sezione del sito (www.inps.it) ed allegata alla circolare, implementando conseguentemente la procedura di presentazione della domanda telematica da parte dei cittadini, Patronati e contact center integrato. Questo vuol dire che da oggi in poi l’utente, attraverso i canali telematici di presentazione della domanda di ASpI o Mini-ASpI, a cui si accede tramite PIN, dovrà indicare o che si è già recato al Centro per l’impiego per attestare lo status di disoccupato, oppure rendere la dichiarazione di immediata disponibilità direttamente all’Istituto compilando i campi appositamente inseriti.