Home Attualità Vaccini scuola, i numeri delle somministrazioni 12-17 anni in Europa

Vaccini scuola, i numeri delle somministrazioni 12-17 anni in Europa

CONDIVIDI
  • Credion

A poche settimane dalla riapertura delle scuole, la questione vaccini resta preminente. Mentre per il personale scolastico resta l’obbligo del green pass, gli studenti over 12 restano invece liberi di effettuare le somministrazioni. Da fine maggio è possibile ricevere il vaccino Pfizer e da fine luglio Moderna.

A confronto con gli altri Paesi europei, l’Italia procede con un buon andamento relativamente alla fascia 12-17 anni con il 16% di vaccinati. Come evidenzia il ‘Corriere della Sera‘, la percentuale più alta è quella del Belgio con il 22,5% (somministrazione di almeno una dose). A seguire la Francia con il 18,9% e Malta con il 18,8%. bene anche la Germania con il 18,2% di giovani vaccinati, mentre la Spagna si assesta poco dopo l’Italia con il 15,5%.

Icotea

La Gran Bretagna distingue invece fra over 16 (che possono vaccinarsi con Pfizer e Moderna) e fascia 12-15 anni (qui la vaccinazione è indicata solo per fragili o per chi vive a contatto con essi).

Sempre in Europa gli unici due Stati a non aver avviato le vaccinazioni ai minorenni (per cui, tranne che in Svizzera, serve il consenso dei genitori) sono Danimarca e Svezia.

Negli Stati Uniti per gli over 12 è previsto Pfizer, approvato in via definitiva pochi giorni fa e non più emergenziale (ma solo dai 16 anni in su).