Home Attualità Viaggiare virtualmente: proposte per visite didattiche e non solo

Viaggiare virtualmente: proposte per visite didattiche e non solo

CONDIVIDI
webaccademia 2020

In tempi di pandemia si può lo stesso viaggiare, visitare nuovi territori, scoprire luoghi e persino vedere mostre ed entrare nei musei. Negli ultimi mesi il ventaglio di proposte si è ampliato e arricchito, per cui non solo visite e tour, ma anche numerose attività interattive e creative, rivolte alle scuole e alle famiglie, che da casa, dalle aule o in modalità integrate, potranno incontrare uomini e donne del passato, fare esperimenti, giocare a cacce al tesoro, tutto in modalità virtuale.

È impossibile dare un elenco esaustivo, ma si può cominciare a dare uno sguardo alle tante idee e iniziative messe in gioco e partire. Le informazioni per l’accesso alle risorse e per prenotare le visite virtuali sono nei siti dei luoghi museali e naturali citati, che nelle loro homepage dedicano spazi appositi alle scuole e alle famiglie.

Musei e gallerie

Visite di mostre e tour virtuali sono pronti, per approfondire temi storici e artistici, per tutte le età, in numerosi musei italiani, che offrono alle scuole e alle famiglie molte idee. Si va, per citarne alcuni, dalla galleria virtuale dell’Istituto per la Storia del Risorgimento Italiano, con cinque percorsi tematici dedicati e accessibili, ai video storici del Museo di Solferino e San Martino. Il Museo di Perfugas offre video approfondimenti sul Neolitico e il Centro Diego Fabbri di Forlì racconta la storia del mito di Ulisse attraverso una web app. Da non dimenticare il Museo dell’Arte Orientale di Venezia, che anche nella lingua dei segni, propone la visita e attività interattive.

ICOTEA_19_dentro articolo

Tour virtuali

Se non si può andare con il tradizionale pullman a visitarli, ci si può provare da scuola e da casa ed ecco infatti alcune delle tante possibilità di andare per esempio al Parco di Pinocchio, che oltre alla visita virtuale del museo in 6 tappe, propone l’Illustraudio, con il racconto della celeberrima storia, in 36 puntate; si può anche andare al Museo dell’Auto di Torino, dove si potranno incontrare le collezioni di auto e motori, e per conoscere meglio la storia medioevale il Museo di Gropparello propone una vera e propria guida virtuale, in diretta, nei luoghi di dame e cavalieri.

Laboratori e attività creative

Sono davvero tanti i musei e le gallerie che si rivolgono alle scuole con proposte accessibili e stimolanti di tipo laboratoriale.  Si va dai Musei di Firenze, che propongono laboratori creativi, allo SCABEC di Napoli, che si rivolge ai bambini con “storie pop up” e una graphic story, in entrambi i casi con uno sguardo di genere verso le artiste.

Musica e non solo con la Fabbrica dei suoni, e tour virtuali in francese con i video racconti in lingua al Forte di Bard.

Sono in tanti, inoltre, dai Musei Civici di Monza, al Museo dell’Accademia Etrusca di Cortona, alla Cattedrale di Piacenza, tra i tanti, che insieme alla visita propongono laboratori di pittura e si rivolgono a bambini e bambine, a partire dalla scuola primaria.

Per gli appassionati di scienze segnaliamo il Museo A come Ambiente di Torino, il Museo Geografia dell’Università di Padova e tutta la ricca offerta del FAI, Fondo Ambiente Italiano, che offrono da casa e da scuola la possibilità per tutte le età di partecipare ad attività interattive.

Non mancano le proposte per gli amanti di giochi ed avventura, che si trovano nelle pagine virtuali del Museo Africano, con le sue uniche Virtual Escape Room, per trovare strategie e risorse per provare la fuga dal museo, o per chi ama l’enigmistica ci si potrà cimentare con i cruciverba dei Magici Castelli o anche il Museo dei Brettii e degli Enotri, che sulle sue pagine social ha una ricca serie di sfide tra archeologia ed enigmistica.

Webinar, tutorial e materiale per lezioni a distanza

Musei e associazioni si rivolgono anche ai docenti con proposte virtuali che prevedono brevi corsi online per saperne di più sui luoghi che di andranno a condividere con i propri allievi e per proporre nuove attività didattiche. Anche in questo caso ne segnaliamo alcuni, tra cui “Toccare l’arte alla radio” del Museo Tattile Omero, con lezioni online di arte per tutti; il Museo di Storia Naturale dell’Università di Pavia offre ai docenti una ricca serie di lezioni a distanza, partendo dalle sue collezioni; ZOOM, il bioparco di Torino, propone video tutorial, da usare a scuola e a distanza, per esperimenti tutti a prova di bambini; la Scuola di Robotica si rivolge a studenti e docenti, con numerosi video tutorial e webinar formativi.

Preparazione concorso ordinario inglese