Home Personale 5 strategie per andare d’accordo in consiglio di classe o in segreteria...

5 strategie per andare d’accordo in consiglio di classe o in segreteria scolastica

CONDIVIDI
  • Credion

Come andare d’accordo tra colleghi di lavoro? Come facilitare le dinamiche di gruppo in contesti di lavoro alle volte tossici o ostili? Come migliorare le relazioni dentro il consiglio di classe o di istituto e all’interno della segreteria didattica? (IL SERVIZIO PER LE SCUOLE)

  1. Facilitazione: sviluppo operativo, supporto emotivo, metodo nei gruppi e nelle funzioni.
  2. Teambuilding: costruzione di gruppo nello staff di direzione.
  3. Mediazione: aiuto diretto e negoziazione assistita presso conflitti in funzioni diverse.
  4. Organizzazione: consulenza facilitatrice sulle culture e sugli assetti di istituto.
  5. Colloqui-supporto: momenti individuali di supporto e motivazione.

Sono le cinque forme di aiuto diretto su cui è possibile lavorare, nelle scuole, con le competenze giuste, non solo nell’ambito della didattica ma anche in quello dell’organizzazione, gestione, amministrazione di un istituto scolastico.

Icotea

La Tecnica della Scuola offre percorsi di “supporto e facilitazione” per le scuole che riscontrano nel loro ambiente professionale un clima difficile con situazioni relazionali critiche o conflittuali, che alla lunga comportano problematiche organizzative e funzionali.

Cos’è la facilitazione esperta

Gli interventi attingono direttamente dalla “Facilitazione esperta”, quell’insieme di competenze da agire con attitudine intenzionale, in forma sistematica e con atteggiamento vigile, con l’obiettivo di aumentare le risorse in gioco. Gli strumenti facilitatori mirano a spingere persone e gruppi a passare da loro minimali interessi a piani di interesse più ampio, che inevitabilmente comporta l’attraversamento di barriere, resistenze, opposizioni.
La Facilitazione esperta nasce per sviluppare forme di aggregazione integrata, capaci di bilanciamento della sfera tecnica e della sfera sociale, che sappiano incrementare rispettivamente l’area del compito (didattica e risultati) e l’area della partecipazione (relazioni, emozioni, senso collettivo). L’incontro moderato tra questi due piani prova a contenere i reciproci eccessi (rigidità e caos) e mira a sviluppare contesti più sicuri e aperti.

Competenze primarie

La Facilitazione esperta è costruita su 4 vertici di competenze primarie, 4 funzioni “F” quali una sequenza da seguire all’interno di ogni evento organizzativo e sociale:

  • F1-Coordinare: organizzare il contesto.
  • F2-Coinvolgere: negoziare parole e fatti.
  • F3-Aiutare: trasformare negatività e malessere.
  • F4-Attivare: motivare alla conoscenza e ai risultati.

IL SERVIZIO DELLA TECNICA DELLA SCUOLA SULLA FACILITAZIONE DEI GRUPPI. SERVIZIO DEDICATO ALLE SCUOLE

CATALOGO CORSI

Su argomenti simili vi segnaliamo anche il corso L’insegnante facilitatore, a cura di Pino De Sario, in programma dal 7 maggio 2021.

ISCRIVITI al nostro canale Youtube

METTI MI PIACE alla nostra pagina Facebook

LEGGI ANCHE