Home Personale Accesso a NoiPA, in arrivo la carta elettronica di identità per circa...

Accesso a NoiPA, in arrivo la carta elettronica di identità per circa 56 mila operatori delle scuole

CONDIVIDI

Come abbiamo già avuto modo di segnalare, a partire dallo scorso 30 aprile sono cambiate le modalità di accesso ai servizi NoiPA.

In particolare, per entrare nell’area riservata del sito, sono necessari:

Icotea
  • Carta d’Identità Elettronica (CIE), Carta Nazionale dei Servizi (CNS) o SPID rafforzato dall’utilizzo di una One Time Password (OTP) secondo la procedura descritta nella pagina Accesso area personale, per l’accesso all’area personale di NoiPA per l’utilizzo dei servizi dispositivi in modalità self-service;
  • Carta Nazionale dei Servizi (CNS) o Carta d’Identità Elettronica (CNS), per gli operatori che utilizzano le funzionalità di consultazione e aggiornamento all’interno della propria area di lavoro, come descritto nella sezione “L’accesso al sistema NoiPA” nella pagina Amministrazioni.

Principali novità per gli Amministrati

Gli Amministrati potranno fruire dei servizi NoiPA accedendo all’area personale tramite l’identità digitale SPID (Sistema Pubblico di Identità Digitale), CIE (Carta di Identità Elettronica) o CNS (Carta Nazionale dei Servizi).

L’utilizzo di SPID e, ancora in una prima fase, dell’autenticazione con codice fiscale e password, garantiscono l’accesso ai soli servizi di consultazione (cedolino, certificazione unica, …). Al fine di utilizzare queste modalità anche per i servizi dispositivi in modalità self service, sarà necessario abilitare il servizio One Time Password (OTP) nella propria pagina di profilo accedendo con SPID, CIE o CNS.  Per procedere con l’abilitazione dell’OTP è necessario modificare la password e validare il numero di cellulare. Una volta effettuate queste due operazioni, bisognerà procedere all’abilitazione dell’OTP sull’App ufficiale di NoiPA. In alternativa sarà possibile ricevere l’OTP tramite SMS al numero di cellulare indicato
L’OTP sostituisce sia il PIN identificativo che la “chiamata interrotta” precedentemente necessari per utilizzare i self service dispositivi.

E’ stata inoltre ridefinita la procedura di primo accesso a NoiPA.

I nuovi amministrati, potranno gestire in autonomia il completamento delle attività di identificazione sul portale: a partire dall’e-mail diavvenuta immatricolazione, accederanno all’area riservata (utilizzando SPID, CIE o CNS), per confermar l’indirizzo e-mail inserito; il corretto completamento delle operazioni verrà comunicato con una apposita e-mail di notifica.

Indipendentemente dalla modalità di acceso è necessario controllare e validare l’indirizzo e-mail registrato nel portale.

Principali novità per gli Operatori

Per le attività di consultazione e aggiornamento all’interno degli applicativi presenti nell’ Area di lavoro tutti gli Operatori potranno utilizzare esclusivamente la CIE (Carta di Identità Elettronica) o la CNS (Carta Nazionale dei Servizi).

Soluzione temporanea per le scuole

La FLC CGIL ha fatto sapere che il 3 maggio 2022 si è svolto l’incontro in videoconferenza con la Direzione Generale per i sistemi informativi e la statistica del Ministero dell’Istruzione, avente ad oggetto l’innalzamento dei livelli di sicurezza per l’accesso a NoiPA.

Il MI ha informato i sindacati circa le novità emerse a seguito delle interlocuzioni con il MEF. L’Amministrazione, infatti, su richiesta dei sindacati, si è adoperata con il MEF per far proseguire l’accesso al servizio da parte degli operatori, in via temporanea, senza modificare le funzionalità attuali delle scuole, cioè tramite nome utente e password.

Il Ministero dell’Economia e Finanze non ha però accettato le proposte di soluzioni più semplificate per le scuole avanzate dalla Direzione Generale, pur avendo queste una loro specifica peculiarità che le differenzia da tutti gli altri uffici della PA.

Al momento, su assunzione di responsabilità della Direzione generale del MI, si può procedere con la vecchia modalità al fine di non creare alcun disservizio nella scuola, che può continuare ad accedere regolarmente.

Tuttavia, nei prossimi giorni, la sicurezza sarà innalzata a livello 2 e ciò comporterà l’accesso solo tramite lo SPID di secondo livello.

Successivamente, la sicurezza dovrà essere innalzata a livello 3 e le scuole potranno accedere tramite carta elettronica di identità, che sarà rilasciata, solo per il personale della scuola che opera su SIDI, dal Ministero della Difesa. Tale carta conterrà il certificato di firma digitale valido 10 anni e sarà valida anche per l’espatrio e come tessera sanitaria.

Il MI ha anche chiesto al MEF che la sua distribuzione avvenga il più possibile a livello territoriale utilizzando le sedi e gli uffici del Ministero della Difesa (caserme ecc.). A regime, saranno distribuite le carte elettroniche per circa 56.000 operatori delle scuole che utilizzano determinate funzionalità su NoiPA.

Il Sindacato ha anche chiesto l’emanazione di una circolare chiara e tempestiva alle scuole con indicazioni puntuali per i DS, DSGA e gli Assistenti amministrativi  che dovranno operare con i servizi del sistema NoiPA. Il MI si è impegnato a condividere i contenuti della nota – che riguarderà la fase transitoria – con i sindacati, per la prossima settimana, con un nuovo incontro previsto per mercoledì 11 maggio.