Home La Tecnica consiglia Asso della Grammatica, le prime olimpiadi nazionali dal volto ludico e dallo...

Asso della Grammatica, le prime olimpiadi nazionali dal volto ludico e dallo sguardo didattico

CONDIVIDI
  • Credion

Dopo un lungo percorso, con la finale di Catania si è conclusa la sesta edizione delle Olimpiadi nazionali Asso della grammatica.

La manifestazione, organizzata da Formac Educational con il patrocinio della facoltà di Lettere e Filosofie dell’Università di Catania, è rivolta a tutti i gradi di scuola. Sono infatti presenti tre categorie di gioco: MINI (quinte classi della scuola primaria), JUNIOR (scuola secondaria di primo grado), SENIOR (biennio scuola secondaria di secondo grado).

Icotea

L’olimpiade si svolge in diverse fasi. La prima è la fase di istituto funzionale alla selezione della squadra di cinque alunni che rappresenterà la scuola. A seguire, la fase provinciale e poi quella regionale. Le scuole vincitrici accedono alla fase nazionale.

La particolarità di questa manifestazione risiede nel fatto che la competizione si basa su uno strumento didattico “Chi è l’asso? La grammatica è un gioco”, che punta sulla motivazione allo studio attraverso la didattica ludica e l’apprendimento cooperativo. Lo slancio motivazionale della competizione è unito alla potenza del lavoro di squadra, tra intelligenze multiple, intuizioni cognitive e forti impatti emotivi.

Infatti se da un lato abbiamo la competizione fra gruppi, dall’altro è tenuta in grande considerazione la cooperazione all’interno del gruppo. I maccanismi di gioco lavorano proprio in questa direzione. “Chi è l’asso?” è Il primo gioco da tavolo creato specificatamente per l’apprendimento della grammatica italiana nelle scuole, un’appassionante gara tra squadre per trasformare un traguardo impegnativo in un gioco divertente. È una sorta di gioco dell’oca, ma per andare avanti nel tabellone bisogna rispondere a quiz di grammatica, elaborati appositamente dall’Università di Catania.

Quest’anno hanno aderito 102 scuole, complessivamente 510 alunni di Lombardia, Veneto, Toscana, Abruzzo, Emilia Romagna, Calabria, Sicilia, Puglia, Campania, Lazio, Marche e Sardegna.

La presidentessa dell’associazione Formac Educational, Grazia R. Corsaro, definisce prezioso il contributo del comitato scientifico, presieduto dalla Prof.ssa Rosaria Sardo della cattedra di Grammatica italiana dell’Università di Catania, e composto dalle professoresse Matilde Cucinotta, Grazia Consoli, Enza Quattrocchi, Maria Scalogna, Loredana Smario, Lucia Cocola e Daria Motta.

Ecco l’elenco degli Assi della Grammatica 2016.

 

Nella Sezione MINI (scuola primaria):

1° qualificato: IC Tattoli-De Gasperi di Corato (BA), Puglia;

2° qualificato: IC De Amicis di Succivo (CE), Campania;

3° qualificato: IC Giovanni Paolo II di Capo d’Orlando (ME), Sicilia.

 

Nella sezione JUNIOR (scuola secondaria di primo grado):

1° qualificato: IC Pascoli – Aldisio di Catanzaro (CZ), Calabria;

2° qualificato: IC Via D’Avarna di Roma, Lazio;

3°qualificato: IC S. Vito dei Normanni di San Vito dei Normanni (BR), Puglia.

 

Nella sezione SENIOR (scuola secondaria di secondo grado):

1° qualificato: IIS POLO 3 FANO LICEO APOLLONI di Fano (PU), Marche;

2° qualificato: LICEO V.EMANUELE III di Patti (ME), Sicilia;

3°qualificato: IST MARIANO IV di Oristano (OR), Sardegna.

 

Tutte le informazioni, rassegna stampa e video esplicativi su www.chielasso.it