Home Attualità Assunzioni in ruolo, ok del Mef per 84.808 docenti e 11 mila...

Assunzioni in ruolo, ok del Mef per 84.808 docenti e 11 mila Ata

CONDIVIDI
webaccademia 2020

Il Ministero dell’Economia ha autorizzato l’immissione in ruolo per quasi 85 mila insegnanti e 11 mila per il personale ATA. Lo annuncia la Ministra Azzolina ospite della trasmissione In Onda su La7.

Azzolina ha aperto il suo intervento proprio con l’annuncio: “Assumeremo a tempo indeterminato 84.808 docenti precari e 11.000 Ata. Abbiamo appena ricevuto l’ok del ministero dell’Economia, è un grandissimo segnale“.

Ma le immissioni in ruolo saranno inferiori?

Chiariamo: il Mef ha autorizzato quasi 85 mila immissioni in ruolo di docenti e 11 mila Ata. Questo non significa che sicuramente verranno effettuate 85 mila assunzioni in ruolo.

ICOTEA_19_dentro articolo

Infatti, come scritto in precedenza, esiste la probabilità che alla fine le assunzioni di docenti per il 2020/2021 saranno inferiori. Perchè? soprattutto nella scuola secondaria di I e II grado le GaE sono in via di esaurimento per molte classi di concorso di molte province di Italia. E anche quelle di merito, da dove si estrapolano l’altra metà dei candidati per assegnare le assunzioni a tempo indeterminato, cominciano ad essere “a secco” di nominativi. Addirittura, secondo l’ex Ministro Fioramonti, quest’anno si riuscirà a coprire solo il numero di pensionamenti, 30 mila.

Immissioni in ruolo: 50% da Gae e 50% da Graduatorie concorsi

Ricordiamo che le immissioni in ruolo saranno così suddivise:

  • 50% di immissioni in ruolo da Gae
  • 50% di immissioni in ruolo da Graduatorie concorsi

I docenti immessi in ruolo da concorso ordinario 2016 o da concorsi  straordinari 2018 che sono inseriti in graduatorie ad esaurimento regionali o sono accordati a tali graduatorie (per quanto riguarda gli idonei del concorso 2016) devono preventivamente scegliere la provincia per l’immissione in ruolo.

I vincitori del concorso straordinario scuola secondaria avranno retrodatazione giuridica del contratto, pur prendendo servizio effettivamente diverse settimane dopo, forse anche a fine anno.

La scelta delle sedi sarà effettuata prima da concorso e poi dalle Gae sempre nella misura del 50% per ciascuna graduatoria. I docenti neoimmessi in ruolo resteranno bloccati per 5 anni nella stessa sede e quindi non potranno chiedere domanda di trasferimento.

Preparazione concorso ordinario inglese