Home Attualità Autocertificazione, quando serve per spostarsi nei giorni rossi e arancioni

Autocertificazione, quando serve per spostarsi nei giorni rossi e arancioni [VIDEO e MODULO]

CONDIVIDI
  • Credion

L’autodichiarazione è un documento necessario per gli spostamenti nel periodo natalizio.

Ricordiamo che durante le festività natalizie c’è un’alternanza di “colori” tra giorni rossi ed arancioni.

Icotea

In particolare, sono arancioni le seguenti giornate: oggi, 29 dicembre, il 30 dicembre e il 4 gennaio.

Sono invece rossi tutti i festivi e prefestivi, quindi: 31 dicembre, 1, 2, 3, 5 e 6 gennaio.

Cosa cambia tra giorni rossi e arancioni?

Quello che cambia sostanzialmente tra giorni rossi e arancioni, a parte l’apertura, nelle giornate arancioni, dei negozi chiusi nei giorni rossi, è la mobilità. Il 29, 30 dicembre e 4 gennaio sono infatti consentiti gli spostamenti liberi, senza autodichiarazione, in ambito comunale.

E’ comunque possibile spostarsi fuori Comune. Per spostamenti verso altri Comuni, nonché dalle 22 alle 5 anche all’interno del proprio comune (ricordiamo che resta comunque il coprifuoco per tutto il periodo), si deve essere sempre in grado di dimostrare che lo spostamento rientra tra quelli consentiti, anche mediante autodichiarazione che potrà essere resa su moduli prestampati già in dotazione alle forze di polizia statali e locali. La veridicità delle autodichiarazioni sarà oggetto di controlli successivi e l’accertata falsità di quanto dichiarato costituisce reato. La giustificazione del motivo di lavoro può essere comprovata anche esibendo adeguata documentazione fornita dal datore di lavoro (tesserini o simili) idonea a dimostrare la condizione dichiarata.

Quindi è possibile spostarsi fuori Comune per motivi di lavoro, salute necessità. Inoltre è sempre possibile fare rientro alla propria residenza, domicilio o abitazione.

Ci sono poi ancora due deroghe:

  • nei giorni arancioni, per chi vive in un Comune fino a 5.000 abitanti, è possibile spostarsi liberamente, tra le 5.00 e le 22.00, entro i 30 km dal confine del proprio Comune (quindi eventualmente anche in un’altra Regione), con il divieto però di spostarsi verso i capoluoghi di Provincia
  • nei giorni rossi e arancioni è possibile, una sola volta al giorno, spostarsi per fare visita a parenti o amici, anche verso altri Comuni, ma sempre e solo all’interno della stessa Regione, tra le 5 e le 22 e nel limite massimo di due persone. La persona o le due persone che si spostano potranno comunque portare con sé i figli minori di 14 anni (o altri minori di 14 anni sui quali le stesse persone esercitino la potestà genitoriale) e le persone disabili o non autosufficienti che con loro convivono.

Quando serve la autodichiarazione?

Per tutti gli spostamenti anche nell’ambito comunale (nei giorni rossi) e fuori Comune (nei giorni arancioni) è necessario compilare la autodichiarazione.

Quali sanzioni sono previste?

Per chi dichiara il falso o viene trovato a non rispettare le misure vigenti, è prevista una sanzione che va da un minimo di 400 euro ad un massimo di mille euro. Se la multa viene pagata entro 5 giorni, si ottiene una riduzione del 30%.

Per conoscere tutte le misure previste nei giorni rossi, CLICCA QUI

Per conoscere tutte le misure previste nei giorni arancioni, CLICCA QUI

SCARICA IL MODELLO