Home Attualità Azzolina ai ministri Ue: rafforzare la cooperazione europea

Azzolina ai ministri Ue: rafforzare la cooperazione europea

CONDIVIDI
webaccademia 2020

Presieduto dalla ministra della Scienza e dell’Istruzione croata, Blaenka Divjak, in video conferenza si è svolta  la riunione dei ministri dell’Unione Europea per discutere dell’impatto del Coronavirus nei settori dell’istruzione e della formazione e sulla ripresa delle lezioni scolastiche e sull’avvio del nuovo anno accademico.

All’incontro, per l’Italia è intervenuto il ministro dell’Università e della Ricerca, Gaetano Manfredi e la ministra  dell’Istruzione Lucia Azzolina

L’impatto della dad e l’importanza dell’Ue

Nel corso della riunione è stata anche fatta una riflessione sull’impatto della didattica a distanza a seguito dell’emergenza sanitaria: “Ringrazio la collega croata per il lavoro svolto in questi mesi – ha detto Azzolina -. In questi giorni, in Italia, abbiamo riaperto le scuole per lo svolgimento in presenza degli Esami di Maturità e ci stiamo preparando per il nuovo anno scolastico. Lo stiamo facendo in una situazione di ‘nuova normalità’, nella quale sussistono ancora pericoli per la salute.

ICOTEA_19_dentro articolo

Risorse per la scuola

In Italia, in questi mesi abbiamo mobilitato risorse finanziarie per rafforzare la formazione dei docenti, rinnovare l’edilizia scolastica, migliorare l’accesso alla connessione degli studenti svantaggiati. Rafforzare la cooperazione europea ci aiuterà a definire degli orientamenti comuni per assicurare il diritto all’istruzione in momenti di crisi e le pari opportunità di accesso ad ulteriori percorsi di istruzione e alla mobilità tra i Paesi UE.

La strategia del Green Deal europeo e la proposta del Recovery Plan – ha concluso – prestano grande attenzione all’istruzione e alla formazione come fattori che sostengono la ripresa dei sistemi economici e sociali, facilitando la transizione verde e digitale per uscire dalla crisi attuale”.

Preparazione concorso ordinario inglese