Home Attualità Banchi monoposto già consegnati ad alcune scuole, le prime immagini

Banchi monoposto già consegnati ad alcune scuole, le prime immagini [ANTEPRIMA]

CONDIVIDI
webaccademia 2020

Ci sono delle scuole dove sono stati consegnati in tempo record i banchi monoposto utili a migliorare il distanziamento fisico tra gli alunni (di almeno un metro statico): 400 ne sono stati consegnati il 24 agosto all’Istituto scientifico Manin di viale Manzoni a Roma. Anche al liceo statale Newton di Roma i banchi monoposto (tradizionali, non “innovativi” perchè costavano troppo) sono stati consegnati: vi proponiamo alcune immagini in anteprima, con i banchi accatastati appena giunti nella scuola superiore romana ed il personale impegnato nella fase di trasporto finale.

Alti numeri

Ricordiamo che si tratta, su scala nazionale, di distribuire circa due milioni di nuovi banchi monoposto e altri 400 mila innovativi, con rotelle sottostanti. E gli istituti coinvolti sono la maggior parte degli oltre 8.200 autonomi collocati nelle cento province italiane, per un totale di 42.600 plessi.

In base a quanto comunicato nei giorni scorsi dalle istituzioni preposte, ad avere la precedenza nella ricezione dei banchi sarebbero le scuole primarie, ma nell’assegnazione gli Uffici scolastici tengono conto anche dell’indice Rt e della curva del contagio.

ICOTEA_19_dentro articolo

I tempi massimi di consegna

La maggior parte dei banchi risultano ancora in fase di produzione, da parte delle imprese che hanno vinto il bando indetto dal Commissario per l’Emergenza.

La consegna è prevista fino a tutto il mese di ottobre, con penali per le aziende che posticiperanno i tempi: una tempistica confermata da settimane dal commissario straordinario Domenico Arcuri

Le perplessità di alcuni produttori

Da parte di alcune aziende produttrici, tuttavia, qualche giorno fa è stato espresso un certo scetticismo sulle scadenze: Giancarlo Spadaccini, titolare della ‘Auletrepuntozero’ Srl con sede a Vasto, una delle aziende che hanno risposto alla gara, ha detto all’Ansa: “Abbiamo partecipato insieme ad Assodidattica, impegnandoci a consegnare tra ottobre e dicembre, in tre scaglioni, ma ad oggi non ho ancora alcuna comunicazione ufficiale per poter eventualmente avviare la produzione”.

Preparazione concorso ordinario inglese