Home Archivio storico 1998-2013 Generico Censimento: il Premio Scuola “Una cartolina dall’Italia che verrà”

Censimento: il Premio Scuola “Una cartolina dall’Italia che verrà”

CONDIVIDI
  • Credion

In occasione del 15° Censimento generale della popolazione e delle abitazioni, l’Istat in collaborazione con il Ministero dell’istruzione, dell’università e della ricerca, ha promosso un’iniziativa rivolta alle scuole, nell’ambito delle attività di relazioni istituzionali a sostegno della campagna censuaria. 

 
Si tratta del concorso per le scuole dal titolo “Una cartolina dall’Italia che verrà” che si pone l’obiettivo di informare e sensibilizzare i bambini e i ragazzi sull’importanza, il senso e le finalità del Censimento, affinché possano divenire mediatori culturali all’interno delle loro famiglie.
Gli studenti saranno così coinvolti in un percorso didattico di prima alfabetizzazione statistica al fine di sviluppare la capacità di lettura e di comprensione delle evoluzioni sociali, economiche e ambientali della realtà in cui vivono.
A conclusione di questo percorso saranno chiamati a realizzare “Una cartolina dall’Italia che verrà” stimolando così la capacità di immaginare le tendenze sociali future del nostro Paese. Fotografando un momento, un luogo e/o una situazione, i ragazzi e i bambini dovranno proiettarsi nel futuro e immaginare il nostro Paese: le case, le scuole, i trasporti, il lavoro, i mezzi di comunicazione, ecc.
Destinatari del concorso sono le classi di studenti dell’ultimo anno della scuola primaria e dell’ultimo anno della scuola secondaria di primo grado. I bambini delle scuole primarie si cimenteranno con la creazione di una “Cartolina statica”, realizzata con tecniche artistiche sia visuali/iconiche, sia testuali (disegno, foto, testo, collage ecc.), mentre i ragazzi delle scuole secondarie di primo grado dovranno invece creare una “Cartolina dinamica”, ovvero un contributo realizzato con tecniche di tipo multimediale, sonoro, audiovisivo (card animata, video, card musicale ecc.).
In palio per la scuola un’aula multimediale personalizzata e per la classe alcuni sussidi didattici.
La partecipazione al premio è gratuita.
Entro il 30 ottobre 2011 è necessario inviare il Modulo di adesione al Premio a cura del Dirigente scolastico, mentre il Progetto creativo deve essere trasmesso, a cura del docente referente, entro il 31 dicembre 2011.