Home Archivio storico 1998-2013 Concorso Dirigenti Concorso a dirgente tecnico: può un commissario firmare un verbale 5 settimane...

Concorso a dirgente tecnico: può un commissario firmare un verbale 5 settimane prima della sua nomina?

CONDIVIDI
  • Credion

Nella relazione del Decreto istruzione (articolo 18) si definisce l’assunzione di 57 dirigenti tecnici. I fondi necessari sono stati individuati e infatti si prevede di risparmiare dalla composizione delle commissioni degli esami di Stato della scuola secondaria di secondo grado con riguardo alla distanza tra la sede di servizio dei membri esterni e la sede d’esame. 
Un concorso pieno di polemiche e ritardi, quello a dirigente tecnico, bandito nel 2008 che non ha ancora visto la propria fine procedurale. Le cifre del concorso sono state: 16.000 le domande inoltrate online (molte domande sono state inviate per tutti i settori): 6.000 circa i candidati presenti alle preselezioni: 1.200 circa i candidati ammessi alle prove scritte. 79 i candidati ammessi all’orale: 57 vincitori che non sono stati ancora assunti per mancanza di copertura finanziaria. La novità di questi ultimi giorni, secondo indiscrezioni di alcuni siti web di settore, è la denuncia da parte di un candidato per la firma apposta in un verbale, da parte di uno dei commissari, avvenuta, inspiegabilmente, 5 settimane prima della sua nomina. Infatti, sul web si può leggere un articolo di Fulvio Fiano dove si dice: “ Può un commissario d’esame nominato il 27 maggio 2009 firmare un verbale redatto più di un mese prima? 
La risposta dovrebbe essere ovviamente «no», ma succede anche questo nel concorso per ispettori scolastici, la cui storia (in parte ancora da scrivere) lo ha già messo ai primissimi, se non in vetta, nella pur ampia casistica dei concorsi ministeriali finiti in mano alla magistratura. L’ultimo capitolo è un fascicolo contro ignoti per falso in atto pubblico aperto in Procura a seguito della denuncia di uno dei concorrenti esclusi“.