Home Personale Concorso ordinario per docenti di religione, le info

Concorso ordinario per docenti di religione, le info [FAQ]

CONDIVIDI
  • Credion

È dal lontano 2004, anno in cui fu bandito ed effettuato l’ultimo concorso per insegnanti di religione, che molti aspettano il nuovo bando per potervi partecipare.

Il bando di detto concorso era previsto nel 2020, secondo gli accordi sottoscritti nel 2019 tra la Chiesa e il Ministero dell’Istruzione, ma il decreto n. 183 del 31 dicembre 2020, conosciuto come decreto mille proroghe, ne ha rinviato il bando entro l’anno 2021.

Icotea

Chi può partecipare?

Possono partecipare gli aspiranti che siano in possesso del benestare dal vescovo, si tratta di una certificazione rilasciata dall’ufficio scuola presente in tutte la diocesi.

Quali requisiti occorrono per avere il benestare della curia?

Il benestare è rilasciato a tutti gli aspiranti che abbiano i seguenti requisiti:

  • essere competente sui Precetti del cristianesimo;
  • essere competente sugli aspetti pedagogici;
  • vivere nella comunità secondo i dettami della fede cristiana.

Quando deve essere rilasciato il benestare dalla Curia?

La certificazione che attesti il benestare della Curia deve essere rilasciata almeno novanta giorni prima della scadenza del bando. 

Per i posti di insegnanti di religione quali titoli occorrono?

Per partecipare al concorso per insegnanti di religione occorre avere uno dei seguenti titoli:

per la scuola dell’infanzia e primaria:

  • occorre essere in possesso di un master specifico di secondo livello approvato dalla CEI (Conferenza Episcopale Italiana)

per la scuola secondaria di primo e di secondo livello:

  • baccalaureato conseguito presso le università pontificie;
  • dottorato in teologia;
  • corso di studi teologici in seminario maggiore;
  • laurea magistrale in scienze religiose approvata dalla Santa Sede;

Quali posti sono messi a concorso?

Il bando del concorso, secondo gli accordi del 2019, prevede la copertura di tutti i posti liberi e disponibili nel triennio dal 2021/2022 al 2023/2024 nella misura del 50%.

L’altro 50% andrà assegnato agli aspiranti, in possesso del riconoscimento di idoneità ch abbia svolto almeno tre anni di servizio anche non consecutivi nelle scuole statali.

In attesa del bando, come sono reclutati i docenti di religione?

In attesa del bando, i docenti sono assunti attraverso lo scorrimento delle graduatorie del concorso del 2004.