Home Attualità Conferimento supplenze, i sindacati non ci stanno e chiedono un confronto con...

Conferimento supplenze, i sindacati non ci stanno e chiedono un confronto con il Ministero

CONDIVIDI
  • Credion

Le organizzazioni sindacali FLC CGIL, CISL Scuola, UIL Scuola Rua, SNALS Confsal e FGU hanno inviato ieri 31 luglio una lettera al Capo di Dipartimento Versari e al Direttore della Direzione Generale per il personale Serra con la richiesta di un confronto urgente in merito al conferimento delle supplenze al personale docente da GAE e da GPS di prima e di seconda fascia.

I sindacati sono molto perplessi sulle comunicazioni del gestore POLIS che sono state date alle OO.SS. nel corso dell’incontro tenutosi lo scorso 30 luglio.
Queste perplessità sono emerse in comunicati molo critici delle OO.SS. riportati anche dalla nostra testata.

Icotea

Nel corso dell’incontro di venerdì scorso al MI era stato illustrato ai Sindacati il funzionamento del programma per la gestione delle supplenze 20/21, procedura di cui anche noi abbiamo parlato.
Ora i sindacati richiedono un confronto con l’amministrazione, previsto dall’art. 22, comma 8, lettera a3 del CCNL sulle diverse fasi della procedura:

1) Modalità di gestione delle fasi.
2) Pubblicazione delle sedi disponibili.
3) Circolare Ministeriale delle supplenze 21/22 (non ancora pubblicata).

Secondo il cronoprogramma ministeriale gli aspiranti dovrebbero presentare la domanda per la scelta delle 100 preferenze (scuole, distretti, comuni) già a partire da domani 2 agosto e fino al 12 agosto.
I sindacati nella lettera chiedono altresì di sospendere la procedura messa in atto dal MI e, come avevano già chiesto nell’ incontro di venerdì, di separare l’attribuzione delle supplenze al 31 agosto su organico di diritto relative alla procedura di stabilizzazione da GPS di prima fascia e da elenchi aggiuntivi, ai sensi del DL 73/2022, dalla procedura relativa alle supplenze 21/22 da GAE, GPS di prima e di seconda fascia.

Più che del cronoprogramma del MI i sindacati sono preoccupati della correttezza della procedura di attribuzione delle supplenze, dello scorrimento di graduatorie provinciali (GPS) rettificate e della possibilità per gli aspiranti, all’atto della scelta delle 100 preferenze, di avere un quadro chiaro delle disponibilità .