Home sos genitori Dante Alighieri per bambini, i nostri consigli di lettura

Dante Alighieri per bambini, i nostri consigli di lettura

CONDIVIDI
  • Credion

A settecento anni dalla morte di Dante Alighieri (1265-1321) sono moltissimi gli eventi dedicati all’autore della Commedia. Il 14 giugno, in apertura della 58a edizione della Bologna Children’s Book Fair, sarà presentata on line la mostra Distendere la mano a colorare: Dante nelle figure, sulle illustrazioni dei libri per bambini e ragazzi dedicati a Dante Alighieri, organizzata dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Ravenna, dalla Biblioteca Classense, da BCBF-BolognaFiere, e curata dall’Accademia Drosselmeier. Non sono poche, infatti, le opere per bambini che nascono da adattamenti, riduzioni, parodie della Commedia o che sono ispirate a Dante.

Ricca produzione editoriale

In concomitanza con la ricorrenza dantesca, la produzione editoriale per giovanissimi lettori si è arricchita di molti titoli: ci sono romanzi, albi illustrati, activity book… C’è perfino un romanzo per ragazzi in cui Dante si rivela un abile giocatore a Fortnite: si tratta di Vai all’inferno, Dante! di Luigi Garlando (Rizzoli), in cui si immagina che Dante torni nella Firenze di oggi perché ha una missione da compiere: deve riportare sulla “dritta via” il giovane Vasco Guidobaldi, rampollo di una nobile famiglia fiorentina.

Icotea

Anche il mondo dei fumetti omaggia l’autore della Commedia: è appena uscito per Giunti PaperDante, volume che raccoglie due storiche parodie dantesche Disney, L’Inferno di Topolino e L’Inferno di Paperino, oltre al racconto inedito scritto da Augusto Macchetto, con disegni di Giada Perissinotto e colori di Andrea Cagol, che vede protagonista il piccolo Durante detto appunto PaperDante.

Tra le proposte per bambini segnaliamo in particolare Dante e le infernali scienze di Luca Novelli, pubblicato da Editoriale Scienza nella collana Lampi di genio, che è dedicata alle biografie di grandi scienziati di tutti i tempi. Dante, infatti, afferma Novelli, “a suo modo è uno scienziato medioevale, sicuramente molto innovativo” e nella Commedia “non è solo poeta, ma anche divulgatore delle conoscenze del suo tempo”.

Nel libro è Dante stesso a raccontare in prima persona la sua storia. Il suo racconto è intervallato da pagine con informazioni sulla vita del tempo e notizie storiche ed è arricchito da illustrazioni d’epoca e disegni dell’autore.

Seguiamo così Dante bambino nella Firenze di allora, economicamente vivace ma segnata dai conflitti tra fazioni, mentre è affascinato dalle storie che gli racconta la nonna paterna, mentre ascolta i menestrelli di strada o va a curiosare nelle botteghe dei mercanti e degli artigiani… Lo seguiamo poi giovane dedito agli studi, alla poesia e alla politica e, infine, adulto, negli anni dell’esilio e della scrittura della Commedia fino alla morte per malaria. Accanto al grande poeta, troviamo i protagonisti della scena politica e culturale del tempo, come Brunetto Latini, Bonifacio VIII, Arrigo VII, Giotto.

Questa biografia dantesca per bambini scorre agile di pagina in pagina, senza mai cadere in banalizzazioni. Il volumetto è completato da un Dizionarietto infernale illustrato e da una divertente intervista impossibile, in cui il Sommo Poeta racconta che l’Inferno è sempre più affollato e ci avverte che qualche bolgia è stata modernizzata, con l’introduzione di laghi di petrolio e montagne di spazzatura. L’intervista tocca anche, con grande leggerezza, il tema dell’immortalità letteraria: “Ehm, mi perdoni maestro, vorrei porle qualche domanda in occasione dei settecento anni della sua morte”. “Morte? Io non sono mai morto, io sono immortale, ho lavorato, poetato e pregato tutta la vita per esserlo”.

Impossibile, caro Dante, darti torto.

LEGGI ANCHE