Home Archivio storico 1998-2013 Generico Denuncia la scuola che cade a pezzi

Denuncia la scuola che cade a pezzi

CONDIVIDI
Gli studenti che animano il sito internet http://www.studenti.it/  hanno lanciato l’iniziativa di monitorare, grazie a segnalazioni on line, che arriveranno da tutta Italia, le condizioni di degrado in cui versano molte scuole italiane.
Detta iniziativa fa seguito a quella svolta tempo addietro, dagli stessi protagonisti, in cui gli studenti erano invitati a raccontare le condizioni e gli ambienti in cui erano costretti a vivere.
Chi frequenta le scuole superiori nel nostro Paese molto spesso si deve confrontare con strutture vecchie in cui è presente l’amianto, soffitti da cui piove, muri pericolanti, mancanza di aule, doppi turni, termosifoni fuori uso, mancanza di porte alle classi, bagni insufficienti, condizioni igieniche pessime, niente scale antincendio e misure di sicurezza, assenza di accessi per i disabili, lavori di ristrutturazione attesi da anni. A volte le scuole non hanno neanche i permessi di agibilità.
Dai contributi di immagini e dichiarazioni che perverranno si potrà capire se, nei mesi trascorsi, è stato fatto qualcosa per migliorare le condizioni di vivibilità e sicurezza delle scuole.
Per partecipare all’inchiesta, gli studenti dovranno inviare e-mail, contenenti i dati della scuola (nome, regione, città, oltre a testimonianze fotografiche e scritte) a:  
CONDIVIDI