Home Alunni Due manifestazioni di studenti in 24 ore a Roma

Due manifestazioni di studenti in 24 ore a Roma

CONDIVIDI

Si inizia oggi, venerdì 30con alcune sigle studentesche che hanno lanciato un presidio statico davanti al Ministero dell’istruzione su viale Trastevere per protestare, ancora una volta, contro i tagli alla scuola pubblica, contro l’alternanza scuola-lavoro e contro il decreto “Scuole Sicure”.

La manifestazione è indetta -pubblica Il Messaggero- per le ore 9 davanti ai cancelli del Miur, e si svolgerà in contemporanea in diversi altri capoluoghi, tra cui Milano, Torino, Firenze e Bologna.

Domani sabato 1 dicembre

Si continua domani, sabato 1° dicembre, con gli studenti medi che hanno aderito alla manifestazione cittadina «Sei uno di noi. Sei una di noi» assieme alla CGIL, a diverse associazioni territoriali e movimenti sociali.

ICOTEA_19_dentro articolo

Numerose le motivazioni

«Le motivazioni sono numerose – spiega Andrea Russo, Coordinatore regionale della Rete degli Studenti Medi del Lazio – chiediamo una società libera da ogni tipo di discriminazione e di razzismo, secondo i principi conquistati dalla Resistenza e scritti nella Costituzione. La scuola per noi è palestra di democrazia e proprio da questa si deve ripartire se vogliamo costruire una società migliore, più giusta. Il decreto sicurezza approvato in via definitiva alla Camera due giorni fa rappresenta esattamente quello a cui ci opponiamo, una visione dell’immigrazione posta esclusivamente come un problema da risolvere. Sei una di noi, sei uno di noi – conclude Russo – se pensi che a tutto questo si debbano trovare delle risposte diverse».