Home Sicurezza ed edilizia scolastica Educazione fisica e motoria, serve la mascherina? Parere del CTS

Educazione fisica e motoria, serve la mascherina? Parere del CTS [NOTA]

CONDIVIDI
  • Credion

Il Comitato Tecnico Scientifico del Dipartimento della Protezione Civile ha risposto ad alcuni quesiti inerenti l’uso dei dispositivi di protezione individuali (DPI) delle vie respiratorie nello svolgimento delle attività pratiche nella disciplina dell’educazione fisica/scienze motorie e sportive in ambito curricolare ed extra-curricolare.

In sintesi, il CTS si è così espresso:

Icotea
  • sono esclusi dagli obblighi di dispositivi di protezione i soggetti che stiano svolgendo attività didattiche di educazione fisica/scienze motorie e sportive all’aperto, con obbligo di distanziamento interpersonale di almeno due metri;
  • sono esclusi dagli obblighi di dispositivi di protezione i soggetti che stiano svolgendo attività didattiche di educazione fisica/scienze motorie e sportive al chiuso, con obbligo del rispetto del distanziamento interpersonale di almeno 2 metri con adeguata aerazione, prediligendo lo svolgimento le attività fisiche sportive individuali;
  • è obbligatorio l’uso dei dispositivi di protezione per ordinarie attività didattiche e/o motorie, organizzate dalle singole istituzioni scolastiche in spazi alternativi ubicati all’esterno degli edifici scolastici, comunque nel rispetto della distanza di sicurezza interpersonale di almeno un metro.

Le Istituzioni scolastiche sono inoltre invitate ad osservare le predette disposizioni oltre che nell’ambito delle attività didattiche di educazione fisica/scienze motorie e sportive svolte al loro interno anche per le medesime attività curricolari ed extracurricolari organizzate all’esterno presso impianti sportivi, parchi o spazi alternativi.

Tutte le indicazioni sono contenute nella nota 507 del 22 febbraio 2021.

SCARICA LA NOTA