Home Personale Eduscopio: al Nord il primato ai licei paritari, al Sud alle scuole...

Eduscopio: al Nord il primato ai licei paritari, al Sud alle scuole statali

CONDIVIDI

Secondo Eduscopio edizione 2019,  a Milano e Torino “ vincono” i licei paritari, mentre a Roma e Napoli invece il primato resta in mano agli istituti statali.

I ricercatori della Fondazione Agnelli, come è ormai noto, hanno analizzato i dati di circa 1.255.000 diplomati italiani in tre successivi anni scolastici, in circa 7.300 indirizzi di studio nelle scuole secondarie di secondo grado statali e paritarie.

I criteri utilizzati

Due i criteri utilizzati dal portale Eduscopio per raggruppare e classificare le scuole superiori:
• la capacità di licei e istituti tecnici di preparare e orientare gli studenti a un successivo passaggio agli studi universitari;
• la capacità di istituti tecnici e istituti professionali di preparare l’ingresso nel mondo del lavoro per quanti, dopo il diploma, non intendono andare all’università e vogliono subito trovare un impiego.

ICOTEA_19_dentro articolo

In totale sono stati seguiti più di 700mila diplomati al loro primo anno da immatricolati (negli anni accademici, 2014/15, 2015/16, 2016/17).

Il primo dato che balza agli occhi- fa rilevare Il Sole 24 Ore- è la presenza di tanti istituti paritari nei primi posti dei licei del Nord.

Tra i primi 10

In totale, tra i primi dieci troviamo quattro licei paritari: San Raffaele (3°), Sacro Cuore (4°), Faes Monforte (6°) e Sant’Ambrogio (7°). Diverso il panorama offerto dagli scientifici: i primi due posti vanno di nuovo ad Alessandro Volta e Leonardo Vinci e la prima paritaria (Sacro Cuore) la troviamo al terzo posto.

Uno scenario simile lo si ritrova anche a Torino: se il primo liceo classico resta il Cavour nei primi otto posti compaiono tre istituti paritari: Valsalice – che è anche secondo tra gli scientifici dopo lo statale Galileo Ferraris -, Sacra famiglia e Istituto sociale.

Da Roma in giù

Da Roma in giù il quadro muta e le paritarie praticamente scompaiono dalla classifica dei licei. Per quanto riguarda il classico nella capitale primeggia nuovamente il Torquato Tasso, ma l’Ennio Quirino Visconti è ora secondo. Al quinto posto il Mamiani.

Un quadro simile arriva anche dagli scientifici dove l’Augusto Righi resta in testa davanti al Virgilio.

A Napoli sempre primo fra i classici il Sannazaro, ma fra gli scientifici ora primeggia il Convitto Vittorio Emanuele II, testa a testa con il Mercalli, entrambi di gran lunga i migliori della città.