Home Attualità Esami, FdI: “Bianchi consenta presenza di entrambi i genitori”

Esami, FdI: “Bianchi consenta presenza di entrambi i genitori”

CONDIVIDI

Iniziano oggi gli esami di terza media (in Emilia-Romagna, Marche, Veneto e Molise) ma secondo il protocollo è consentito solo ad un genitore di assistere alla prova orale dei propri figli. Una decisione criticata dai deputati di Fratelli d’Italia Paola Frassinetti e Carmela Ella Bucalo.

“Sembra assurdo che sia consentito ad un solo genitore di assistere all’esame del figlio, anche perchè sarebbe bastato un protocollo serio che imponesse le minime regole per il Covid, come obbligo di mascherina e distanziamento, per poter consentire a mamma e papà insieme di partecipare ad uno dei moneti più importanti della vita dei loro ragazzi. Facciamo appella al ministro Bianchi affinchè sia consentita la presenza di entrambi i genitori agli esami dei loro figli evitando che un ragazzo debba essere costretto a fare l’imbarazzante scelta tra mamma e papà.

Icotea

Il protocollo

Sono sostanzialmente confermate le misure previste nel Protocollo d’Intesa 2019-2020. Sarà necessario mantenere due metri di distanza fra candidato e commissione, studentesse e studenti potranno avere un solo accompagnatore, si dovrà indossare la mascherina.

iscriviti

ISCRIVITI al nostro canale Youtube

METTI MI PIACE alla nostra pagina Facebook

In particolare, con il documento siglato oggi, viene precisato che la tipologia di mascherine da adottarsi dovrà essere di tipo chirurgico. Non potranno, dunque, secondo il parere espresso anche dal Comitato tecnico scientifico, essere utilizzate mascherine di comunità ed è sconsigliato, da parte degli studenti, l’utilizzo prolungato delle mascherine FFP2.          

È consentito lo svolgimento delle prove dell’Esame di Stato o dei lavori della Commissione d’esame in modalità di videoconferenza, secondo casi specifici indicati all’interno del Protocollo.     

È ammesso, per l’esame di Stato conclusivo del primo e del secondo ciclo di istruzione, lo svolgimento a distanza delle riunioni plenarie delle Commissioni d’esame, nei casi in cui le condizioni epidemiologiche e le disposizioni delle autorità competenti lo richiedano.