Home Personale Fondo di Istituto e per il merito, i sindacati vanno informati nel...

Fondo di Istituto e per il merito, i sindacati vanno informati nel dettaglio con cifre e nominativi

CONDIVIDI

Il dirigente scolastico, prima della chiusura dell’anno scolastico, deve informare le RSU della scuola in merito alla gestione delle risorse del fondo di Istituto comprese le risorse del PCTO e quelle riservate per la valorizzazione del personale docente e Ata. Tale informativa deve essere dettagliata e oltre i dati aggregati deve consentire, ai sindacati, di conoscere i nominativi dei docenti e delpersonale Ata e le relative cifre accreditate.

Non dare i nomi è condotta antisindacale

Il dirigente scolastico che non consegna i nomi ai sindacati, trincerandosi dietro motivi di privacy, commette una condotta palesemente antisindacale.

Icotea

Il giudice del lavoro del Tribunale di Catanzaro, dott.ssa Anna Maria Torchia, nelle righe dell’ordianza del 30 giugno 2020 che decreta l’antisindacalità del Dirigente scolastico che non ha voluto dettagliare, con nominativi e relative cifre, quanto elargito dal fondo di Istituto e dal fondo per la valorizzazione del personale.

Nel decreto del Tribunale di Catanzaro, è specificato che  “malgrado i due istituti (il diritto di accesso e il diritto di informazione) siano evidentemente differenti, deve, peraltro, osservarsi come il giudice amministrativo abbia in quella sede condivisibilmente affermato che le organizzazioni sindacali sono parti (e non terze) rispetto al procedimento di formazione, ripartizione e distribuzione delle risorse del Fondo di Istituto, cosicché esse vantano una legittimazione ed un interesse (interni e) accentuati a conoscere ogni particolare della procedura stessa, onde poter svolgere pienamente e compiutamente il proprio mandato sindacale, e come, corrispondentemente, la posizione dei singoli lavoratori che abbiano fruito di somme del Fondo si attenua con riferimento alla possibilità di resistenza in ordine all’accesso sia dei nominativi dei singoli, che alla natura degli incarichi e progetti svolti, sia alla individuazione puntuale ed analitica delle somme riconosciute a ciascuno di loro.

Ecco spiegato il motivo per cui il dirigente scolastico è obbligato ad informare, in modo dettagliato ai sindacati, sulla distribuzione ai docenti e al personale Ata del fondo di Istituto, compresi fondi PON, PCTO e fondo per la valorizzazione.